Parco nazionale Hornopirén: conoscere un sito paradisiaco

Hornopirén, "forno della neve" a Mapudungún, è un vulcano che si trova nel sud del Cile, in particolare, nel comune di Hualaihuré, nella regione di Los Lagos. Questo vulcano dà il nome al Parco Nazionale Hornopirén, che fa parte della Riserva della biosfera della foresta pluviale temperata delle Ande meridionali.

Approfondiremo le caratteristiche di questo parco. Spiegheremo anche le possibilità che esistono per poterlo visitare e sviluppare attività all'aperto in quell'ambiente paradisiaco naturale.

Caratteristiche del parco nazionale di Hornopirén

Parco nazionale di Hornopirén

Nel 1988, con il decreto numero 884, fu creato il Parco Nazionale Hornopirén. La sua estensione è di 48 232 ettari. Data la sua posizione nella catena montuosa delle Ande, la sua geografia è caratterizzata da montagne e valli modellate dai cumuli di neve, l'attività vulcanica e l'azione dei ghiacciai.

Il paesaggio del parco è incoronato dal vulcano Hornopirén che, sebbene dia il nome al parco, si trova al di fuori dei suoi limiti. Tra le valli troviamo vari laghi e lagune. I tre principali sono El Cabro, Lagos Inexplorado e Pinto Concha.

A sua volta diversi fiumi scendono rapidamente dalle alture delle Ande, scolpendo lentamente le valli del parco. Alcuni di questi fiumi sono Puelo Chico, Ventisquero e Blanco. Quest'ultimo, che sfocia nel fiordo di Comau, ha un salto che è una visita essenziale.

Più della metà del parco è coperta da vegetazione. Pertanto, come anticipato, fa parte della Riserva mondiale della biosfera delle foreste pluviali temperate delle Ande meridionali. Tra le specie vegetali che possiamo apprezzare ci sono i larici, i magellan coigües, i mañíos, i lumas, i tepús e le lengas negli altopiani.

Anche la fauna del parco è molto ricca e varia. Ci sono circa 25 specie di mammiferi. Il puma, l'occhiolino, il quique, la volpe, il pudú e il coipo sono alcuni di questi. D'altra parte, sono registrate 123 specie di uccelli, come il chucao, il colore, il colilarga, il carpentiere nero, il martin pescatore e il quetru volante.

Visita il parco nazionale di Hornopirén

Arrivare al parco

Southern Highway in Hornopirén

Per arrivare al parco, dobbiamo prima andare nella città di Hornopirén. Puoi arrivare in auto da Puerto Montt. Per fare questo, devi prendere la Route 7 verso Caleta La Arena. Lì devi prendere un traghetto che ti porterà a Caleta Puelche. Se il giro in barca non fa per te, puoi anche arrivare a Caleta Puelche da Cochamó e Puelo con la strada V-69.

Una volta che hai raggiunto Caleta Puelche, devi continuare verso sud fino a prendere la strada costiera che nasce a Contao. Percorre 60 chilometri fino a raggiungere Hornopirén, attraversando città come La Poza e Aulén. Già a Hornopirén, da Plaza de Armas, devi recarti nel settore Chaqueigua Alto.

Dopo dieci chilometri troverete la casa di registrazione della National Forestry Corporation (Conaf). Lì devi lasciare l'auto parcheggiata e camminare per sette chilometri fino a raggiungere l'ingresso del parco.

È inoltre possibile raggiungere Hornopirén in autobus. Da Puerto Montt, ogni giorno, una compagnia di autobus fa rotta per questa città. Una volta a Hornopirén, dall'angolo nord di Plaza de Armas ci sono servizi di trasporto che ti portano alla casa di registrazione Conaf. È conveniente coordinare il ritorno, poiché al di fuori della città non c'è copertura telefonica.

Cosa visitare nel parco?

Paesaggio del parco nazionale

Esistono diversi percorsi, come quello che raggiunge il bordo sud-ovest del lago Pinta Concha, a circa 950 metri sul livello del mare. È un tratto di difficoltà medio-alta in cui si percorrono 14, 3 chilometri in totale.

La durata del tour è di circa otto ore. Il punto di partenza si troverà sul cartello che accoglie il parco situato a sette chilometri dalla casa di registrazione di Conaf. È un percorso abilitato solo tra i mesi da ottobre a marzo.

Un altro percorso è quello che ti porta alle pendici del vulcano Yates. La difficoltà è anche medio-alta. Il punto di partenza è sul Lago di Pinta Concha. Da lì dobbiamo percorrere un sentiero in salita per 3,6 chilometri fino al vulcano.

La distanza totale che percorriamo è di 7,2 chilometri e ci vorranno circa tre ore e mezza. Come nel caso del percorso precedente, la strada è abilitata solo tra i mesi da ottobre a marzo.

Servizi all'interno del parco

Paesaggio del parco nazionale

L'ingresso al parco di Hornopirén non comporta alcun costo. Ci sono diverse aree picnic e camping. Uno di questi si trova all'estremità sud-ovest del lago General Pinto e l'altro al lago Pinta Concha. Quest'ultima area campeggio è rustica e quindi non ha servizi.

All'ingresso del parco c'è un'area di consulenza dove vengono fornite informazioni sul parco e sul suo funzionamento. Durante i mesi di gennaio e febbraio, un ufficio Conaf a sud-ovest del lago Pinta Concha è abilitato a offrire informazioni agli escursionisti.

All'interno del parco non ci sono stabilimenti per comprare cibo, quindi è conveniente portare cibo. È anche importante notare che, in ogni momento dell'anno, Il fango è costante sui sentieri che attraversano il parco. Pertanto, è consigliabile indossare calzature adeguate per godersi questo luogo paradisiaco senza distruggere i nostri piedi.