Una passeggiata attraverso il complesso Alcazaba de Almería

L'Alcazaba di Almeria è il monumento più importante che questa bella città andalusa ha. Costruito su una ripida collina, da esso è possibile vedere l'intera città e la baia di Almeria. E allo stesso modo, da entrambi è possibile vedere questo monumento di epoca musulmana arrampicato sulla cima della collina.

Così mare, monumento e città sono inseparabili e nessuno dei due è compreso senza gli altri due. Qui proponiamo una bella passeggiata attraverso l'Alcazaba di Almeria, da cui si può godere la migliore vista della città e del Mar Mediterraneo.

L'Alcazaba di Almeria musulmana

Alcazaba di Almeria

La sua costruzione è dovuta ad Adb al-Rahman III, che comandò che fosse costruita sui resti di una fortezza precedente, potrebbe essere romana, nell'anno 955. È lo stesso anno di fondazione della città e da allora sarebbe stata una delle più grandi fortezze dell'intera area meridionale di Al-Andalus.

Il complesso dell'era musulmana vivrà la sua era di massimo splendore con il re dell'era Taifa Hayrán, chi ordina l'estensione dei teli per pareti per accogliere i nuovi sobborghi che stavano emergendo dalla crescita della città.

Ma sarà al tempo del re Taifa Al-Mutasin quando l'Alcazaba di Almeria inizierà a diventare anche un palazzo raffinato. Così costruisce il suo palazzo nel secondo recinto dell'Alcazaba, accanto a una moschea e ai bagni. Al loro fianco avrebbero costruito un'area abitativa per personale di servizio e magazzini.

Nel 1147 Alfonso VII conquista la città, sostenuto da genovesi e pisani. Un'occupazione che dura dieci anni e che rappresenta un declino per la città e l'Alcazaba. Nel 1157 gli Almohadi recuperano la città e riparano i danni causati dalle truppe cristiane nella costruzione.

ma a metà del XII secolo il Regno di Almeria entrerà a far parte del Regno di Granada, sotto la dinastia nasride. Ciò significava anche un declino per questa forza, poiché l'importanza commerciale della città passerà a Malaga.

I giardini e i padiglioni del palazzo vengono ristrutturati e vengono introdotte nuove strutture. Nel 1487 un forte terremoto danneggia le strutture che compongono la fortezza di Almeria e nel 1489 Almeria sarà conquistata definitivamente dai monarchi cattolici.

Un tour della fortezza di epoca cristiana

Mura medievali

Dopo la sua conquista, i monarchi cattolici ordinano la costruzione di un nuovo castello gotico. Per fare questo, hanno costruito una struttura fortificata all'estremità occidentale, su vecchie case. Il nuovo castello dovrebbe essere l'emblema del nuovo potere stabilito.

A pianta triangolare, si adatta perfettamente all'orografia della collina e verranno introdotte torri circolari con feritoie. Inoltre, sopra la moschea costruire l'eremo di San Juan, Stile mudéjar. Inoltre, vengono aggiunti i bastioni difensivi di San Matías, della Campana, della Reina e dell'Espolón.

Il suo uso difensivo si adatterà ai tempi e non è fino al 20 ° secolo quando inizia a rivalutarsi come monumento. Così, l'architetto conservatore Prieto Moreno inizia a intervenire in esso e lo valorizza con l'abbellimento del primo recinto che imita il Generalife di Granada.

Dichiarato bene di interesse culturale, Ha una propria istituzione per promuovere la sua ricerca e conservazione, nonché la sua diffusione e visita. E ora che conosci la sua storia. Hai voglia di visitarlo?

Visita l'Alcazaba di Almería

Giardini dell'Alcazaba

Il complesso monumentale dell'Alcazaba di Almeria è aperto al pubblico per la vostra visita. e Ha diversi spazi restaurati e musealizzati. Tra loro ci sono due case di epoca musulmana situate di fronte all'eremo di San Juan e all'interno delle quali puoi capire com'era la vita in quel momento.

All'interno si possono visitare anche l'eremo, insieme al castello cristiano e alla torre del tributo, nonché la cisterna e le diverse torri del muro. Inoltre, puoi camminare attraverso i suoi splendidi giardini e la strada circolare del muro, da cui si ottengono le migliori viste sulla città, sulla spiaggia e sul porto.

La visita è gratuita per i residenti nell'Unione Europea. E può essere visitato tutti i giorni dell'anno, ad eccezione del lunedì, che rimane chiuso.

Loading...