Mura, una bellissima città medievale a Barcellona

La provincia di Barcellona contiene centinaia di luoghi di grande bellezza e uno di questi è Mura. Questo comune, situato nella regione di Bages, è circondato dal Parco Naturale di Sant Llorenç del Munt i l'Obac. Oltre ad essere situato in mezzo alla natura, offre un'architettura medievale unica che ti trasporta in un'altra epoca.

Alcuni fatti interessanti su Mura

Vista Mura

Se trascorri alcuni giorni a Barcellona e hai voglia di una piccola vacanza per liberarti, Mura può essere un'opzione eccellente. In poco più di un'ora puoi raggiungere questa città immersa nel parco naturale. È una destinazione ideale se stai cercando una giornata di turismo rurale e passeggiate tra splendidi paesaggi.

Le prime notizie su Mura risalgono alla fine del X secolo e le costruzioni iniziano ad apparire all'inizio dell'XI secolo. Questi edifici sono conservati oggi, quindi, mentre percorri le pittoresche strade di pietra, puoi vedere come la città conserva la sua origine medievale.

Cosa vedere a Mura

poi evidenziamo gli edifici principali che compongono Mura e i diversi spazi che puoi viaggiare. In questo modo non ti perderai nessun dettaglio se lo visiti.

La chiesa di Sant Martí de Mura

Timpano di Sant Martí de Mura- Enfo / Wikimedia Commons

Questo tempio romanico inizia a costruire nell'undicesimo secolo, quando sorge la prima delle tre navi che la compongono. La navata centrale è terminata nel XII secolo, mentre alla fine del XVII secolo si aggiungono la terza navata e il campanile.

Nell'anno 1437 un terremoto colpì considerevolmente la chiesa. Dopo il restauro, alcune delle soluzioni architettoniche sono state modificate. Tuttavia, il carattere dell'edificio rimane intatto e evidenzia soprattutto la copertura della navata centrale.

Qui dobbiamo prestare particolare attenzione al timpano, in cui è rappresentata l'Adorazione dei Magi, in un eccellente stato di conservazione.

L'eremo di Sant Antoni

Eremo di Sant Antoni - Enfo / Wikimedia Commons

Un altro degli edifici romanici che spiccano a Mura è questo eremo dedicato a San Antonio de Padova. È un'opera semplice, a navata unica e pianta rettangolare. L'attuale tempio risale all'anno 1716 ed è probabilmente un'estensione del vecchio eremo.

Al momento, l'interno rimane chiuso e si apre solo il giorno della celebrazione di San Antonio de Padova. Ma questo non è un motivo per visitare la cappella fuori e godersi i dintorni.

Castello di Mura

Anche se oggi rimangono solo alcuni resti e muri, Questo castello fu costruito nell'XI secolo ed è stato detenuto da diversi lignaggi di famiglia. Con il passare del tempo, il castello fu abbandonato e finì per servire da torre di guardia.

Fino ad oggi sono arrivate solo parti del muro. Nonostante tutto, trovandosi in periferia e in cima a una collina, è una buona occasione per fare una piacevole passeggiata.

Le varie fonti della popolazione

Fontana dell'Escola - Xavigivax / Wikimedia Commons

Uno dei luoghi più visitati di Mura è la fonte dell'Era, situato nel centro della città. Riceve questo nome a causa dell'era che si trova proprio di fronte, a cui gli abitanti stavano per trebbiare il grano in passato. È un bel posto per rinfrescarsi e riposare per un momento.

Un'altra delle fonti più conosciute di Mura è quella del Rettore. Fu costruito da Lluís Costa, sacerdote della città tra il 1977 e il 1995 e si trova vicino al torrente Estenalles. Seguendo il percorso che completa le fonti di Mura, l'ultima che devi visitare è la fontana dell'Escola.

Father's Gorg

Per arrivare qui c'è un percorso segnalato che parte dall'eremo di Sant Antoni. È un percorso di una decina di minuti, seguendo il torrente Nesprés, attraverso il quale raggiungerai un'area naturale di grande bellezza. Father's Gorg È formato da cascate e uno stagno. Se il tempo è bello, puoi fare il bagno in questo luogo idilliaco.

Altri luoghi di Mura

Vista del Parco Naturale di Sant Llorenç- EliziR / Wikimedia Commons

Un altro dei siti che puoi visitare sono le grotte di Mura, che si raggiunge seguendo un sentiero segnato alla periferia della città. Sono formati da una galleria di 200 metri, anche se devi prima assicurarti che siano aperti per accedervi.

La voliera è un altro luogo di interesse Da visitare in questa città. Questa è un'iniziativa del Mura Excursionist Center dove pavoni, polli e oche vivono in libertà.

Sì, d'altra parte sei interessato ai sentieri escursionistici, grazie alla situazione di Mura nel Parco Naturale di Sant Llorenç del Mont i l'Obac le possibilità sono molto ampie. Una delle escursioni che puoi fare è la rotta Balmes, attraverso il quale camminerai tra case coloniche e mulini.

Un altro itinerario interessante è il Coll d'Estenalles, un affascinante sentiero di circa otto chilometri tra i boschi del parco naturale. Pertanto, è una grande opportunità per godersi la calma che circonda questo luogo.

Dove puoi mangiare durante la tua visita

El Puig de la Balma - Angela Llop / Wikimedia Commons

Ci sono diverse opzioni per provare la cucina catalana nei dintorni medievali di Mura. Uno dei ristoranti consigliati è il Puig de la Balma, alla periferia della città e nel parco naturale. Qui puoi mangiare in una fattoria del XII secolo che ha anche alloggio e museo.

Nel centro di Mura, uno dei punti forti è Cal Carter. È un ristorante altamente raccomandato per provare la cucina locale, come i ceci con foie gras o cannelloni. Nel frattempo, il ristorante Mura offre specialità di carne alla griglia e menu giornaliero.

Altre due raccomandazioni. Da un lato Les Olles del Caus si trova vicino alla fontana dell'Era ed è un buon posto per tapas O fai uno spuntino. D'altra parte, il Pujada, vicino alla chiesa di Sant Martí, serve una cucina fatta in casa di grande elaborazione. Qui puoi provare il riso di montagna o le sue salsicce.

Loading...