Scopri i segreti della cattedrale di Granada

La Cattedrale di Granada è una vera opera d'arte in cui il visitatore può scoprire alcune delle chiavi della storia della Spagna. Costruito tra il 1506 e il 1704, la sua costruzione fu piena di battute d'arresto e vicissitudini che fecero riformulare il suo piano iniziale una volta e mille volte. Vuoi conoscere alcuni dei loro segreti? Bene, attenzione.

È il primo stile rinascimentale in Spagna

In effetti, la cattedrale di Granada è la prima cattedrale costruita in stile rinascimentale. Ciò è dovuto a una decisione dell'Imperatore Carlo V, Ha scelto questo stile architettonico come emblema del suo regno. Prima, i monarchi cattolici avevano scelto lo stile gotico come stile della loro casa reale.

Sebbene il suo primo architetto, Enrique Egas, avesse ideato una cattedrale gotica nello stile della cattedrale di Toledo, fu sostituito da Diego de Siloé, che la ripiantò dalle fondamenta.

Siloe ha modificato alcune basi già realizzate e cominciò a costruire un tempio totalmente innovativo per quel tempo. Quindi, sostituì la testata diritta con la testata curva e costruì cinque navi anziché le tre convenzionali.

La sua pianta è basata sul Santo Sepolcro di Gerusalemme

Sembra che Diego de Siloé conoscesse il Santo Sepolcro, sicuramente attraverso immagini e storie che i pellegrini hanno portato in Europa. E, dal momento che Granada è stata configurata come il nuovo campione della fede cristiana, quale modo migliore per costruire il suo tempio più grande in immagine e somiglianza di quello in cui fu sepolto Cristo.

Il Santo Sepolcro combina pianta centrale e pianta basilica. E per quello, Siloé ha coniugato la pianta rettangolare di cinque navi e la pianta circolare, quest'ultimo essendo l'ambulatorio della cattedrale di Granada.

È stato proiettato come pantheon degli Austrias

precisamente L'ambulatorio fu proiettato come zona di sepoltura per i re di Spagna. Dopo aver visto la Cappella Reale in cui furono sepolti i suoi nonni (i monarchi cattolici) e i loro genitori (Juana la Loca e Felipe el Hermoso), l'imperatore Carlo V sembrò un posto«stretto e scuro più tipico dei mercanti che dei re ».

Pertanto, Diego de Siloe proietta un altare principale con una serie di archi in cui sarebbe sepolto ciascuno dei monarchi spagnoli. Tuttavia, suo figlio, Felipe II, ordinò la costruzione del pantheon di famiglia nel monastero di El Escorial, a Madrid.

La cattedrale di Granada ha un cielo stellato

La sua cappella principale è coperta da un cielo stellato d'oro su blu che è stato scoperto dopo i lavori di restauro. Questo è stato nascosto da modanature di gesso ciò ha impedito di vedere la magnifica cupola di costole proiettata da Siloe.

Le torri della cattedrale di Granada non furono mai costruite

Come tutte le cattedrali, quella di Granada doveva avere due imponenti torri di diversi corpi e alte 81 metri che avrebbero incorniciato la sua facciata. Ma di loro, fu costruita solo una parte della torre di sinistra.

Questo dovrebbe avere sei corpi, ma è formato solo da tre. anche se molti altri corpi furono costruiti, smantellati a causa di continue frane, che ha persino causato la morte di diversi lavoratori. Anche così, questa torre ha un'altezza di 57 metri, il che ci dà un'idea della grandezza della torre proiettata.

Per quanto riguarda la seconda torre, non fu mai costruita. Al momento troviamo solo una parte del primo corpo, che è incoronato da un angelo.

La sua architettura ispira dentro e fuori la Spagna

L'importanza che questa cattedrale aveva allora consentito di fungere da modello all'interno e all'esterno dei nostri confini. Così i campioni più vicini si trovano in Cattedrale di Guadix, nella provincia di Granada e nella cattedrale di Malaga. Entrambi furono progettati da Diego de Siloé nel XVI secolo.

Ma anche la sua architettura influenzò anche le cattedrali del Nuovo Mondo. In questo modo, possiamo vedere le sue grandi colonne di lesene a terrazze nella cattedrale di Cuzco, in Perù.

La visita alla cattedrale di Granada può essere effettuata tutti i giorni dell'anno e ha diversi orari e modalità che possono essere consultati sul suo sito web. Ti mancherà quest'opera d'arte?

Video: GRANADA: COSA NON PUOI PERDERTI E LUOGHI NON TURISTICI! (Febbraio 2020).

Loading...