Attraversiamo il cimitero di San José de Granada

Precedentemente noto come Cimitero di Las Barreras, il cimitero di San José de Granada ha delicate sculture funebri. Un cimitero che fu costruito sulle antiche fondamenta di un palazzo arabo risalente al XIV secolo, il palazzo nasride degli Alixares.

La sua origine risale al 1805, dopo una grande epidemia di febbre gialla che colpì questa città andalusa.Seguendo le linee guida razionaliste del re Carlo III, incorporate nel regio decreto del 1787, il cimitero si trovava fuori dalle mura della città, nei dintorni monumentali e paesaggistici dell'Alhambra e del Generalife.

Cortili del cimitero di San José de Granada

Sepoltura nel cimitero - Javi Guerra Hernando / Wikimedia Commons

Il cimitero è allestito in 19 cortili, spazi che si sono consolidati nel corso dei secoli. Ci sono alcuni particolarmente importanti, sono i seguenti:

  • Il cimitero primitivo delle Barriere è oggi il patio I. Sarà consolidato come cimitero generale della città fino alle prime estensioni fatte nel 1844 e nel 1894.
  • Il cortile dell'Ermitage prende il nome da una cappella neo-romanica costruito nel 1908. Oggi è stato ristrutturato per fare sepolture di cenere.
  • Il cortile III, risalente al XIX-XX secolo, che conserva un aspetto romantico molto tipico del tempo.
  • Nel cortile degli Alixares o San Cristobal possiamo vedere i resti della piscina dell'ex palazzo nasride.
  • I punti di vista verso la città, la Vega e la Sierra Nevada dal patio di San Miguel.

Storie e personaggi che riposano nel cimitero di San José de Granada

In questo cimitero conoscono grandi storie, ma anche scoprirai tombe e panthon di personaggi famosi. Ti mostreremo solo alcuni di essi:

La storia dell'eterna sposa

Sepoltura dell'eterna sposa - Javi Guerra Hernando / Wikimedia Commons

Osserviamo una tomba del 1881 situata nel cortile I, nel pantheon della famiglia Mirasol. Nell'immaginario Granada è conosciuta come la bella addormentata. E innumerevoli leggende romantiche su di lei, create attorno alla lapide di Dolores Mirasol.

La storia più popolare racconta che una bellissima giovane donna morì giorni prima del suo matrimonio ed è stato sepolto con l'abito da sposa. Così, in molte occasioni, Dolores Mirasol sorge con un mazzo di fiori sotto le braccia.

Le coppie si avvicinano al cimitero per regalare alla sposa eterna un bouquet che chiede di avere più fortuna di lei nel giorno del loro matrimonio.

Tomba di Angel Ganivet

Tomba di Angel Ganivet - Landahlauts / Flickr.com

Era uno scrittore e diplomatico di Granada Appartenente, insieme a Miguel de Unamuno, Valle-Inclán e Jacinto Benavente, tra gli altri, alla Generazione di 98. Creatore di un'intera letteratura letteraria e di pensiero, è l'autore del libro Granada The bellezza.

A differenza di altre tombe di questo cimitero di San José de Granada, la lapide della sua tomba è semplice e umile per espresso desiderio dello scrittore. Se sei interessato a conoscerlo, si trova nel cortile I.

Il signore del cimitero

Il signore del cimitero - Landahlauts / Flickr.com

È un Cristo spogliato delle sue vesti che risale al 1907. Si trova nel cortile II, nel pantheon di Manuel Rodríguez. Era un medico eccezionale, molto amato per il grande interesse nel prendersi cura dei bisognosi e dei bambini.

Questo pantheon divenne un luogo di pellegrinaggio a causa della convinzione che Cristo compì miracoli. Nel 2002, come gesto verso Granada, la famiglia di Manuel Rodríguez lo ha donato alla città. Nel 2005 l'immagine di Cristo è stata restaurata e protetta, poiché ha subito un deterioramento a causa del corrimano dei devoti.

Pantheon di José María Rodríguez Acosta

Tomba di José María Rodríguez Acosta - Javi Guerra Hernando / Wikimedia Commons

Il pantheon di questo famoso pittore si trova anche nel cortile I. Evidenzia la figura di un angelo, realizzato nel 1900 dallo scultore italiano Enrico Butti.

A questo famoso pittore di Granada gli vengono attribuiti i migliori nudi del ventesimo secolo, ma evidenzia anche le sfumature utilizzate nelle nature morte. Ha iniziato a realizzare paesaggi di Granada e pittura tradizionale. Muore nel 1941.

Suggerimenti per visitare il cimitero di San José de Granada

Attualmente, il cimitero di San José de Granada è gestito dalla società Emucesa. Dal tuo sito web puoi scaricare una guida per la visita turistica del cimitero. Ci sono anche visite guidate e teatrali.

Se vuoi conoscere questo angolo unico di Granada, puoi scegliere di salire da Plaza Nueva, nel centro della città e visita la bellissima foresta dell'Alhambra. Puoi anche optare per uno degli autobus urbani che accedono all'area: microbus C30 (Alhambra - Centro) o linea 13 Cimitero.

Fotografia principale: mertxe iturrioz / Flickr.com

Loading...