Una visita alla città di Plasencia, a nord di Cáceres

La città di Plasencia ha un fascino particolare. Situato nella provincia di Cáceres, attira ogni anno migliaia di turisti. E non è per meno, perché ci sono molte cose da vedere lì. Il muro, le cattedrali o il quartiere ebraico sono alcune delle attrazioni di una città fondata nel XII secolo da Alfonso VIII. Vuoi fare una passeggiata per lei?

Il muro di Plasencia

Come altre città medievali, Plasencia si difese dalle aggressioni attraverso un muro. Questa fortificazione, che fu costruita non appena fu fondata la città, è ancora conservata, sebbene non nella sua interezza.

Plasencia Wall

Era un perimetro di 2,3 km e aveva sette porte e due persiane. Di queste porte, due sono state perse e altre due hanno dovuto essere riformate negli ultimi tempi. Accanto al muro c'era una fortezza, che non ha raggiunto i nostri giorni.

D'altra parte, il muro è accompagnato da l'acquedotto, uno dei principali monumenti di Plasencia. I suoi 55 archi semicircolari, che un tempo rendevano possibile l'arrivo dell'acqua dalle montagne, sono ora un'attrazione turistica. Rimane in buone condizioni, nonostante abbia già cinque secoli.

Due cattedrali: l'antico e il nuovo

Spesso, i monumenti più visitati in diverse città sono le cattedrali. A questo proposito, la città di Plasencia ha un duplice ruolo. Il primo mescola stili romanico e gotico. Nel frattempo, il secondo mostra una combinazione di stili gotico, rinascimentale e barocco.

La vecchia cattedrale

Cattedrale Vecchia

La Cattedrale di Santa Maria, la più antica, fu costruita tra il XIII e il XV secolo. Si distingue per la sua copertura romanica, con archi semicircolari. In questo luogo l'immagine dell'Annunciazione della Madonna può essere scolpita nella pietra.

Ciò che risalta fuori è il Cappella di San Paolo, che mostra una torre a forma di cono e una sfera nella sua parte più alta. Ecco perché la cappella è anche conosciuta come Melon Tower.

La nuova cattedrale

Nuova cattedrale

Fu costruito tra il XVI e il XVIII secolo. Ha due bellissime copertine rinascimentali, una delle quali a forma di pala d'altare in pietra non finita, quindi statue mancanti.

All'interno, oltre alle volte alte 26 metri, Spiccano la pala d'altare principale e le pale d'altare in stile barocco. Una parte molto importante della nuova cattedrale è il coro, che ha un organo costruito da Casai Elezgaray.

Puoi anche visitare la Bishop's Gallery. È una passeggiata che collega i templi con il palazzo episcopale. Nel tour viene spiegato l'intero processo di costruzione di entrambe le cattedrali.

Cimitero ebraico

La presenza degli ebrei nella penisola iberica ha lasciato un segno profondo nelle strade e negli elementi architettonici. Nella città di Plasencia, nel XV secolo vivevano circa 200 famiglie ebree.

Come potrebbe essere altrimenti, nel quartiere ebraico c'era una sinagoga, ma oggi lo occupa il palazzo del Marchese de Mirabel. Un altro dei ricordi di quel tempo è il cimitero, dove è ancora possibile vedere resti di tombe.

Altri angoli della città di Plasencia

Palazzo Monroy

Il già citato palazzo del Marchese de Mirabel è un luogo che merita una visita. Il suo patio rinascimentale e il salone di Carlos V sono le parti più importanti. Accanto al palazzo si trova il convento di Santo Domingo, con un giardino pensile.

Per saperne di più sulla cultura di Plasencia e di Cáceres in generale,possiamo visitare il Museo etnografico tessile Pérez Enciso. In esso puoi vedere utensili come telai, borse laterali, sacchi e diversi tipi di indumenti realizzati in pelle.

anche è possibile sapere i costumi popolari della provincia o una collezione di trousseau e pizzi di diversi tipi. In un'altra delle sue stanze espongono capi chiamati "tessuto accademico". Sono quelli che hanno un uso ecclesiastico.

Come puoi vedere, la città di Plasencia ha luoghi molto più interessanti. Inoltre, È un punto di partenza perfetto per visitare due meravigliose aree della provincia di Cáceres: la Valle del Jerte e la regione di La Vera.

Loading...