Il tempio blu, uno dei tesori di Chiang Rai

Il tempio blu è uno degli edifici più recenti di Chiang Rai. Tuttavia, è riuscito ad aumentare significativamente il turismo in questa città tailandese. Una città, sì, che era già una grande attrazione turistica nella sezione naturale, grazie al "triangolo d'oro", il punto in cui vengono toccati i confini di Thailandia, Laos e Birmania.

Fu nel 2005 quando questo tempio iniziò a essere costruito in una località dove erano già in corso le opere del Tempio Bianco. E anche le Case Nere spiccano a Chiang Rai. Ma questa volta ci concentreremo sul Wat Rong Suea Ten, noto come il Tempio Blu.

Quello che vedrai nel Tempio Blu

Facciata del tempio

Molto probabilmente, non sei stato da nessuna parte come il Tempio Blu. Se qualcosa si distingue da questa costruzione è che è unica. Il suo esterno, sebbene peculiare, ricrea un tempio buddista come molti altri in Tailandia. L'edificio è blu, sebbene combinato con il colore dorato.

Già prima di accedere, i tuoi due grandi draghi ti sorprenderanno. Sono posizionati uno su ciascun lato dell'ingresso e, ovviamente, sono blu. Sono anche i protagonisti più fotografati in questo tempio.

All'interno, tuttavia, la cosa più importante è una grande scultura di Buddha seduto che ti lascerà a bocca aperta. Misura sei metri e mezzo, è bianco e si impone al centro del Tempio Blu. C'è un'altra statua di Buddha, è anche colo bianco, ma in questo caso è in piedi.

Oltre le sculture, il resto del monumento è molto diverso da quelli tradizionali. L'intero ambiente è contrassegnato dal colore blu. I murales, le colonne, i mosaici e ogni dettaglio sono di questo colore. Pertanto, l'edificio è avvolto da una magia unica.

Un tempio incompiuto

Interno del tempio - Edgardo W. Olivera / Flickr.com

Come abbiamo anticipato, il Tempio Blu ha iniziato a essere costruito nel 2005, ma le sue porte non si sono aperte ai turisti fino al 2016. Come puoi vedere, la vita di questo monumento è breve se la confrontiamo con i templi buddisti storici della Thailandia.

Inoltre, i lavori non sono ancora finiti e dovremo aspettare un altro anno per vederlo finito. Nel tempo in cui è stato aperto, l'afflusso non può ancora essere paragonato a quello del Tempio Bianco, ma ogni anno che passa la cifra aumenta.

Il tempio blu sta gradualmente diventando famoso e l'origine dei visitatori è principalmente cinese. È una questione di tempo che è popolare come il Tempio Bianco o la Casa Nera, quindi ora è un buon momento per visitare senza folla.

E se vuoi godertelo al meglio, meglio andare il prima possibile. È quando ci saranno meno visitatori e, inoltre, sarai in grado di vedere le tradizioni di questa regione. Al mattino troverai i monaci che pregano e conoscerai i loro rituali durante la visita all'edificio.

Certo, sia a quel tempo che se vai per il resto della giornata, devi rispettare una serie di regole. Devi toglierti le scarpe alla porta prima di entrare. Inoltre, dovresti indossare gli abiti giusti, evitando pantaloncini o infradito, per esempio. Né puoi entrare nel Tempio Blu a spalle nude.

Con tutto questo in mente, non ti resta che goderti questo spettacolare monumento. Inoltre, non comporterà alcuna spesa perché l'ingresso è gratuito. Quindi puoi usare più soldi per assaggiare i piatti più tipici della Thailandia in uno dei ristoranti della zona.

Rapporti con altri templi della città

Tempio Bianco

Il responsabile della realizzazione del Tempio Blu fu l'architetto Phutha Kabkaew, originario di Chiang Rai. In precedenza aveva partecipato alla progettazione del Tempio Bianco, quindi il suo lavoro particolare mantiene molti dettagli simili all'altro grande monumento di questa città tailandese.

E non ha solo collegamenti con il Tempio Bianco. Nei draghi dell'entrata del Tempio Blu ci sono parti create dalle idee della Casa Nera. In effetti, lo stesso architetto ha affermato di essere stato ispirato da queste cabine di legno.

«

Video: 성춘향1961 Seong Chun-hyang Seong Chun-hyang (Febbraio 2020).

Loading...