Rafael Sanzio: le sue grandi opere e dove ammirarle

Rafael Sanzio, meglio noto semplicemente come Rafael, era un pittore e architetto italiano del Rinascimento. Nel suo lavoro, possiamo evidenziare i suoi importanti contributi all'architettura. Il suo stile sarebbe stato instancabilmente imitato per anni. Inoltre, era interessato allo studio e alla conservazione delle vestigia di origine greca e romana.

La figura di Rafael Sanzio

Vergine del pesce - Wikimedia Commons

Grazie al suo equilibrato classicismo, basato sulla perfezione della luce, l'armonia prevalente delle sue composizioni o la padronanza della prospettiva, molti esperti considerano il suo lavoro uno dei più importanti negli ideali estetici del Rinascimento, insieme a quelli di Leonardo da Vinci e Miguel Ángel Buonarrotti ,.

Oltre a tutto ciò, Rafael era anche un grande poeta. Molti credono che la sensibilità con cui ha affrontato i soggetti sia nei suoi dipinti che nei suoi scritti, facesse parte dell'eredità di suo padre, pittore della corte del Montefeltro a Urbino.

Le sue capacità tecniche e intellettuali sono state in grado di svilupparsi pienamente grazie al fatto che si trasferì nelle sfere più alte di Urbino, Firenze e Romae anche grazie al suo incredibile dono di persone.

Muore a 37 anni Per ragioni che non sono del tutto chiare oggi. Quel che è certo è che con la sua morte prematura, la storia ha perso grandi opere d'arte.

Le sue opere più importanti e dove vederle

Come abbiamo detto, le opere di Rafael Sanzio sono tra le più significative della storia dell'arte. Praticamente tutti lo sanno La scuola di Atene o La trasfigurazione. poi Facciamo un breve tour del suo lavoro e dove ammirarlo.

La scuola di Atene

La scuola di Atene - Wikimedia Commons

Non abbiamo potuto iniziare la nostra sintesi delle opere più importanti di Rafael con un'altra che non era la più celebre Scuola di Atene. Mostra i più importanti filosofi, scienziati e matematici dell'era classica. In esso possiamo vedere Platone, Socrate, Aristotele, Pitagora, Eraclito o Ipazia di Alessandria, tra gli altri.

L'affresco faceva parte di una commissione per decorare le stanze del Palazzo Apostolico della Città del Vaticano. Oggi le "Stanze di Raffaello" fanno parte dei Musei Vaticani.

Per curiosità, possiamo segnalarlo nell'affresco possiamo anche vedere il pittore Michelangelo. Questa figura è stata aggiunta da Rafael dopo aver visto le opere del primo nella volta della Cappella Sistina. Nel rispetto, lo disegnò. Inoltre, evita un grande vuoto in quella zona dell'affresco.

ma incontriamo anche lo stesso Rafael. Si trova a destra dell'affresco, raffigurato in un giovane dai capelli castani che osserva un altro uomo che suona.

La trasfigurazione

La trasfigurazione - Wikimedia Commons

Il secondo dei lavori di Rafael Sanzio su cui ci concentreremo è La trasfigurazione. È considerato l'ultimo lavoro dell'artista. In effetti, lo lasciò incompiuto quando morì e si ritiene che sia stato finito da uno dei suoi discepoli, Giulo Romano. Questo lavoro suppone un riassunto dell'evoluzione artistica di Rafael.

Il dipinto, che racconta una storia appartenente al Vangelo di San Matteo, è composto da due parti distinte. La parte superiore mostra la trasfigurazione di Gesù Cristo sul Monte Tabor. Cristo è tra i profeti Mosè ed Elia.

A terra sono spaventati i discepoli Pedro, Santiago e Juan. In fondo puoi vedere gli apostoli rappresentati mentre cercano di liberare un bambino. Questo potrebbe essere posseduto o subire un attacco epilettico. Non furono in grado di curare il ragazzo, finché Gesù non arrivò e compì il miracolo.

Attualmente, quest'opera può essere ammirata nella Pinacoteca Vaticana, all'interno dei Musei Vaticani.

Altre opere

Il cardinale - Wikimedia Commons

Oltre il Vaticano è anche possibile ammirare opere di Rafael Sanzio. Così nel Museo del Prado di Madrid, tra le altre opere, puoi contemplare ilSacra Famiglia dell'Agnello, Caduta sul sentiero del Calvario o Il cardinale

Il Museo del Louvre a Parigi esponeIl bellissimo giardiniere. Nella National Gallery di Londra puoi ammirare il Vergine dei garofani. Nella Pinacoteca de Brera a Milano viene mostrata la foto Il fidanzamento della Vergine. ea Palazzo Pitti a Firenze vedrai il Madonna del Granduca.

Video: Come si guarda un'opera d'arte - Scoprire nuovi mondi (Marzo 2020).

Loading...