Tangeri, una metropoli moderna nel Nord Africa

Situato attraverso lo stretto di Gibilterra, Tangeri, una metropoli moderna, è la porta ideale per entrare in Africa. Una grande città che è diventata uno dei grandi centri economici del Marocco.

Questa città cosmopolita Sta diventando noto a livello internazionale negli ultimi anni. La sua crescita e apertura al mondo si è conclusa con il suo fascino degli anni '40 e '50 e oggi è il suo ambiente di strada che continua ad attrarre gli amanti del decadente. Ti avviciniamo a questa "nuova" città turistica.

Tangeri, una metropoli moderna

Tangeri

Nonostante sia una destinazione poco conosciuta, negli ultimi anni Tangeri è diventata un luogo turistico per gli appassionati multiculturali.Il suo grande porto, Tangeri Med, e la sua attività industriale sono i motivi della sua apertura al mondo e della sua rapida crescita. Ciò ha prodotto un mix unico di culture e costumi, trasformando Tanger in una metropoli moderna.

Attraverso un'escursione o da soli, Tangeri ha molti posti da ammirare Che non possiamo perdersi Qui ti lasciamo un elenco di quelle visite essenziali in modo da non lasciare nulla di questa città unica nel nord del Marocco. Ti rallegri?

Cosa vedere a Tangeri

La Kasbah di Tangeri

Kasbah di Tangeri

È un vecchio recinto murato in alto su una delle colline della città. È una rete di vicoli dove possiamo trovare piccoli e affascinanti hotel eriad dei proprietari europei.

Passeggiando per la Kasbah, vedremo un buco nel muro trasformato in un buon punto di vista dal vecchio porto di Tangeri, dove è possibile vedere sezioni della vecchia fortificazione portoghese.

La medina di Tangeri

Tangeri Medina

È un posto fondamentale in tutte le città del mondo arabo. Questa grande medina è l'ideale per perderti mentre camminiamo per le sue strade e lo diciamo letteralmente. Le sue strade strette e labirintiche ti introdurranno completamente allo stile di vita dei commercianti locali.

Ed è quello La medina di Tangeri è piena di vicoli, negozi e botteghe artigiane, che riflettono la velocità con cui vivono i suoi abitanti, essendo molto simile a ciò che sappiamo dei tempi medievali.

Piazza del 9 aprile

Conosciuto anche come il Grande Souk. Questo vecchio mercato È una delle piazze più grandi della città. Si trova proprio all'ingresso della medina, essendo un ottimo punto d'incontro e di incontro per i suoi abitanti.

C'è il cinema Rif o la moschea Sidi Bouabid. Su un lato della piazza, troveremo i giardini della Mendoubia, dove spicca il silenzio, molto apprezzato dopo aver visitato la piazza, e un vecchio albero di oltre 800 anni noto come l'albero di banyan.

Cape Spartel

Cape Spartel

È uno dei confini terrestri dello Stretto di Gibilterra, il luogo in cui le acque del Mar Mediterraneo incontrano quelle dell'Oceano Atlantico.

Situato a circa 20 chilometri dalla città, troveremo questo posto per rilassarci e goderci la vista sullo stretto. Inoltre, possiamo vedere il faro di Espartel, il primo che fu costruito sulle coste marocchine.

La grotta di Ercole

Grotta d'Ercole

La leggenda vuole che Ercole mise piede in ogni continente e con grande sforzo riuscì a separare l'Africa dall'Europa, dando origine allo stretto di Gibilterra. Dopo il grande sforzo, il dio greco trascorse la notte nella grotta prima di dirigersi verso la sua prossima destinazione. Da qui il nome della grotta.

La sua caratteristica principale è che ha due aperture, uno verso la terra e un altro verso il mare, il cui rilievo è noto come "la mappa dell'Africa invertita". Il valore archeologico della grotta è enorme data la sua età, stimata in settemila anni fa.

Dopo essere state chiuse al pubblico per un paio d'anni, le grotte di Ercole sono state riaperte dopo un'importante riforma. Non perdere l'occasione di visitarli.

Asilah

Molto vicino a Tangeri, a sud, troviamo questa città costiera, un vertice per gli amanti del sud nel Nord Africa. Ha una bellissima medina che merita una passeggiata per immergersi nel fascino della città.

Chefchaouen

Chefchaouen

Nonostante sia un po 'più lontano da Tangeri, la più bella città blu di tutto il Nord Africa È una visita altamente raccomandata. Chefhaouen, noto anche come Xauen, si trova in un vecchio sito berbero, da cui il suo peculiare colore blu.

Le curiose porte di diversi stili e dimensioni, le loro botteghe artigiane o le loro case in modi diversi hanno una cosa in comune: il colore blu che inonda questa bellissima città. Un luogo che ti farà innamorare, Certo!

Video: Casablanca Marocco maggio 2014 . (Febbraio 2020).

Loading...