Goditi la nostra guida alle visite a Saragozza

Vogliamo offrirti uno strumento utile per scoprire una delle città più belle della Spagna. Con la nostra guida turistica Saragozza scoprirai una città con migliaia di anni di storia che si riflettono nel suo centro storico e nei suoi maestosi monumenti. Pronto per i nostri consigli per goderne appieno? Unisciti a noi!

Storia di Saragozza

Durante l'età del bronzo c'erano già insediamenti umani nell'area che Saragozza occupa oggi. Da allora in poi, ci sono prove dell'esistenza di un insediamento iberico già nel III secolo a.C.

Museo del Foro Romano - FRANCIS RAHER / Flickr.com

Nel primo secolo, Quando i romani arrivarono sulla penisola iberica, si stabilirono sulle rive del fiume Ebro. Fu allora che nacque la città di Cesaragusta, che in futuro sarebbe diventata Saragozza. La città ricevette quel nome in onore dell'imperatore Cesare Augusto. Dopo i romani, Saragozza fu occupata da suevos e visigoti.

Con l'arrivo dell'Islam, nell'ottavo secolo Saragozza divenne musulmana, diventando la capitale della Taifa di Saragusta, nell'anno 1018. Nell'attuale città ci sono resti della presenza di musulmani nella città su monumenti come l'Alfaería. Alla fine, cento anni dopo, Alfonso I, re d'Aragona, la raggiunse alla Corona Aragonese.

Alcuni secoli dopo, Saragozza affrontò gli assedi di Napoleone durante la guerra di indipendenza e più tardi alle Guerre carliste. Naturalmente, durante il diciannovesimo secolo, la città subì un periodo di espansione in tutte le aree, grazie all'arrivo della ferrovia e dell'industria. Oggi è la quinta città più popolosa della Spagna.

Guida alla visita di Saragozza: tre monumenti essenziali

Ora che conosciamo la storia di Saragozza, ti offriremo due tipi di piani: da un lato, quelli che riguardano l'arte e la cultura che si estendono in tutta la città. D'altra parte, alcune proposte per godersi appieno la vita zaragozana.

Per conoscere Saragozza, o almeno dire che lo conosci, devi visitare tre monumenti indispensabili Per tutti i viaggiatori Sono tutte icone della città, facilmente riconoscibili e, soprattutto, memorabili.

1. Basilica di Nostra Signora del Pilar

Basilica del Pilar

È l'icona principale della città, in parte perché è un importante luogo religioso. All'interno, è conservata la piccola dimensione della Vergine, sul pilastro di pietra su cui apparve l'apostolo Santiago e che è coperto ogni giorno con un mantello diverso.

Lo stile del tempio è barocco, ed è formato da tre navi coperte con volte a botte. Gli esterni sono in mattoni e hanno quattro torri negli angoli. L'ingresso è gratuito, ma ti consigliamo di pagare per salire su una delle sue torri. Sopra puoi goderti le migliori vedute di Saragozza.

Inoltre, È spesso frequente avvicinarsi al ponte di pietra, che si trova proprio accanto alla basilica. Sulle rive del fiume Ebro, puoi scattare la tipica fotografia turistica della cattedrale con Saragozza sullo sfondo.

2. Cattedrale di Seo

Seo de Zaragoza

È la seconda cattedrale della città di Saragozza. È costruito su un antico foro romano e un'antica moschea. Fu costruito nel XII secolo in stile romanico, e si stava espandendo fino a quando nel 18 ° secolo il suo stile barocco fu rinnovato.

La Seo Tower ha quattro statue che rappresentano prudenza, giustizia, forza e temperanza. ma la cosa veramente incredibile della cattedrale sono le sue cinque navi, le volte della crucería e dei suoi elementi mudéjar.

3. Palazzo dell'Aljafería

Palazzo dell'Aljafería

È l'ultima raccomandazione che facciamo nella nostra guida per visitare Saragozza. A differenza dei due casi precedenti, Questo monumento è di origine musulmana. Fu costruito nell'XI secolo come luogo di residenza del governatore della Taifa di Saragozza.

Come l'Alhambra o la Moschea di Cordova, il palazzo Aljafería è di grande importanza storica perché è un monumento perfettamente conservato, che attesta la presenza di musulmani sulla penisola.

Dal 2001, l'Aljafería è patrimonio dell'umanità dall'Unesco e, sebbene sia quasi completamente ricostruito, vale la pena visitare per osservare gli archi, gli intonaci e altri dettagli dell'arte musulmana.

Piani consigliati nella nostra guida alla visita di Saragozza

Piazza delle cattedrali

Nella guida alla visita di Saragozza è essenziale includere due tipi di piani molto caratteristico Non importa per quanto tempo rimarrai in città, puoi farlo in un fine settimana, un giorno o anche una quindicina di giorni.

Il primo è, ovviamente, una passeggiata nel centro storico. È la zona più bella della città, dove puoi vedere le stradine, i vecchi edifici e i monumenti che abbiamo elencato prima.

D'altra parte, Il prossimo piano popolare è uscire per le tapas attraverso l'area conosciuta come "The Tube". Ci sono ristoranti e bar molto qualificati dove puoi gustare tapas a buon prezzo.

Se ti rimane il tempo, puoi andare nell'area Expo di Saragozza e vedere una parte diversa della città, più moderna e futuristica, rispetto alla storia della città vecchia.

Video: Un mensaje extraterrestre desde el futuro. Entrevista a Ricardo González (Novembre 2019).

Loading...