Conoscere l'origine del Cristo Redentore di Rio de Janeiro

Nel 2007 ha iniziato a formarsi il Cristo Redentore di Rio de Janeiro parte della prestigiosa selezione delle nuove 7 meraviglie del mondo moderno, insieme a spettacolari meraviglie scultoree come il Taj Mahal, il Colosseo a Roma e la Grande Muraglia cinese, tra gli altri.

Nonostante sia una delle meraviglie del mondo moderno, la spettacolare statua brasiliana è l'unica non detiene ancora il titolo di Patrimonio Mondiale concesso dall'UNESCO.

Storia del Cristo Redentore

L'idea di costruire questa gigantesca rappresentazione di Gesù di Nazaret a braccia aperte È iniziato in occasione della commemorazione del centenario dell'indipendenza della nazione.

Già a metà del XIX secolo il leader religioso Pedro Maria Boss aveva proposto la creazione di un monumento cattolico alla principessa Isabel del Brasile. Tuttavia, Nessuna attenzione è stata prestata al progetto fino al 1921, anno in cui si mescolò di nuovo come possibilità.

L'ingegnere Heitor de Silva Costa ha assunto il design della statua, di ottenere i permessi necessari per la sistemazione in collina e l'acquisizione di finanziamenti.

Per quest'ultimo, ha contattato il cardinale Sebastiao Leme, che ha avuto l'occasione di annunciare la "Settimana del monumento" in cui una gran parte dei fondi necessari per la realizzazione del progetto sono stati ottenuti attraverso le donazioni private dei brasiliani.

Costruzione

Il sollevamento di questa figura colossale ebbe luogo tra il 1926 e il 1931. Il rispettato scultore francese di origine polacca Paul Landowski è stato scelto per la sua creazione. Vale la pena ricordare che alla fine del suo incarico ha deciso di rinunciare al copyright del suo lavoro a favore della Repubblica Federativa del Brasile.

Inizialmente, il piano era che questa immagine di Gesù Cristo reggesse un globo nella mano destra e una croce enorme nell'altra, ma la concezione originale fu scartata, dando origine alla sua impressione attuale, grazie alla quale Sembra proteggere tutti gli abitanti di Rio.

Per quanto riguarda il volto, il responsabile della scultura era il famoso ritrattista rumeno Gheorghe Leonida, che aveva vinto il Gran Premio per le arti per il suo lavoro Le Diable

Il Cristo Redentore nei dati

Curiosità

Ha un'altezza di 30 metri, a cui dobbiamo aggiungere gli 8 extra forniti dal piedistallo su cui è esposto. Questo lascia la testa con le enormi dimensioni di 3,75 metri. Per quanto riguarda il suo peso totale, raggiunge le 1.145 tonnellate.

Il suo braccio destro è di 40 centimetri più lungo di quello sinistro. La statua fu creata apposta con quella carenza, in modo che potesse resistere ai forti colpi di vento che soffiano sulla cima della montagna, che a volte supera i 150 chilometri all'ora.

Ciò è di vitale importanza poiché il suo interno è praticamente vuoto, con una sola scala grazie alla quale è possibile accedere a una delle sue 4 terrazze, 3 delle quali situate nelle mani.

Dal 12 ottobre 1931, data della sua inaugurazione, questa opera d'arte è Visitata ogni anno da oltre 2 milioni di persone. Grazie al fantastico sistema di illuminazione che hai, contemplarlo sia dai tuoi piedi che da lontano durante la notte è una vera delizia visiva.

Per visitare la famosa statua dobbiamo spostarci sulla cima della collina del Corcovado, nel Parco Nazionale di Tijuca. LL'opzione migliore è prendere il bondinho, il treno Corcovado, il cui viaggio dura circa venti minuti.

Una volta sul posto, puoi trarne vantaggio eentra nella cappella dedicata a Nostra Signora di Aparecida, Patrona del Brasile, sul piedistallo su cui si trova la meraviglia del mondo. All'interno, due piccole immagini del santo patrono sono conservate in una teca integrata e su un altare di marmo.

La statua è vuota all'interno e ha solo alcune scale che conducono alla sua cima, da cui si gode una vista spettacolare. Oggi, fa sì che la vera furia si arrampichi fino alla testa per prendere un selfie.

Il Cristo Redentore può essere visto da molti altri punti di Rio de Janeiro, ma sottolineano il Morro de Dois Irmaos, che offre allo stesso tempo un panorama completo della zona sud della città; e la collina di Pan de Azúcar, ideale per andare dopo il tramonto. Anche da più siti nel Parco Nazionale Tijuca (Mirador Doña Marta e Vista Chinesa).

Puoi noleggiare un tour che include anche la visita di altre attrazioni di Rio de Janeiro, come il Palazzo Laranjeiras, residenza del Governatore della città brasiliana; o il quartiere di Cosme Velho.

Oltre ad essere una delle sette meraviglie del mondo moderno, il Cristo Redentore lo è un punto di pellegrinaggio per molti credenti cristiani di tutto il mondo.

Loading...