Il porto di Braguía in Cantabria e le sue viste favolose

Il porto di Braguía è un passo di montagna situato nella regione della valle di Pasiegos, in Cantabria. Successivamente, scopriremo tutto ciò che devi sapere su di lui se stai pensando di fare un tour della zona. Sei con noi in questa salita alle altezze?

Caratteristiche e situazione di porto della Braguía

Puerto de la Braguía - Jaime Juan / Flickr.com

È un passo di montagna che raggiunge i 720 metri di altitudine e quello è nella divisione Pas-Pisueña. Ha una lunghezza di circa sei chilometri e una salita con pendenze abbastanza omogenee, quindi è elencato come un terzo di categoria alta, la prima parte è la più difficile.

Raggiungere questa porta è molto semplice. Partendo da Santander, devi andare in direzione di Bilbao tramite l'autostrada A-8. Prima di arrivare a San Salvador, prendere l'uscita per il Parco Naturale di Cabárceno fino a Sarón. Quindi non resta che proseguire lungo la strada per Villacariedo e Selaya per accedere finalmente al porto di Braguía.

Alto de la Braguía - Jaime Juan / Flickr.com

La salita al porto di Braguía può essere avviata dalla Valle del Pas, una regione di grande interesse etnografico, storico e culturale. Vale la pena scoprire la sua architettura religiosa, con edifici risalenti all'XI secolo; così come il suo incredibile ambiente naturale, ideale per percorsi, passeggiate o escursioni.

Dopo questa salita è possibile collegarsi a diverse porte nell'area (Cruz Usaño, Alto de Quijas, Riosapero, La Cohilla ed Estacas de Trueba) e quindi un tour ancora più completo. I primi tre chilometri di salita sono i più difficili, ma la pendenza, che rimane tra il 6 e il 7%, diminuisce gradualmente.

In cima puoi già godere di una vista spettacolare sulla valle di Pisueña, con Villacarriedo e Selaya sullo sfondo. Ma durante la salita puoi anche vedere altre meraviglie della natura, come le montagne di La Engaña o Castro Valnera, che segnano il confine con la provincia di Burgos.

"Se non arrampichi sulla montagna non puoi mai contemplare il paesaggio."

-Pablo Neruda-

Per quanto riguarda la discesa, questo ci porta a Vega de Pas. Quindi, per lasciare la Cantabria, puoi prendere la strada verso Entrambasmestas per continuare fino alla N-623; o quello che porta a San Pedro de Romeral per continuare a godere degli splendidi paesaggi del passato.

I dintorni del porto di Braguía

Come abbiamo visto, il porto di Braguía si trova nelle valli di Pasiegos, che compongono tre ville: Vega de Pas, San Pedro del Romeral e San Roque de Riomiera. Pertanto, quale opzione migliore se non quella di sfruttare questo ambiente prima o dopo la salita? Ciascuno dei comuni offre numerosi ciondoli.

Vega de Pas

Vega de Pas - Jose Javier Martin Espartosa / Flickr.com

È una piccola città che confina con Burgos ed è stata fondata durante il Medioevo. Da questo momento è la chiesa parrocchiale, uno dei suoi monumenti più significativi accanto al sanatorio del dottor Madrazo, dall'inizio del XIX secolo.

anche vale la pena fermarsi a contemplare la sua piazza principale, circondato da case di montagna con i loro tipici balconi. O contemplare le loro cabine, in cui la parte superiore funge da alloggio e la parte inferiore della stalla.

Dopo la visita turistica puoi provare i loro dolci fatti a mano, iniziando con il sobao e la quesada. Deliziosi dolci preparati con ricette per tutta la vita, quelli che sono passati di generazione in generazione.

San Pedro del Romeral

San Pedro del Romeral - L. Javier Modino Martinez / Flickr.com

Altrettanto consigliata è questa città, il cui paesaggio è pieno di quelle tradizionali cabine pasiegas. Senza dubbio, è la sua principale attrazione insieme alla sua bellezza paesaggistica, anche se vale la pena conoscere anche la chiesa parrocchiale e l'eremo del Rosario.

San Roque de Riomieta

Il terzo comune nella regione delle Valli Pasiegos Si distingue per la sua grande ricchezza di pascoli. Questo paesaggio aumenta di più in bellezza durante l'inverno, quando la forte nevicata registrata nel comune lo copre con una spessa coltre bianca.

Ma oltre a un bellissimo paesaggio, Questa città ha angoli che vale la pena contemplare, come l'Eremo degli indifesi o la chiesa di La Pedrosa, entrambe del diciassettesimo secolo. E tutto questo senza dimenticare la sua cucina, a base di ottimo manzo e agnello.

Loading...