Leggende e curiosità di Salamanca, la città degli studenti

Salamanca è una città spagnola con un ruolo importante nell'espansione della cultura e della conoscenza nel paese. In effetti, la sua università, fondata nel 13 ° secolo, è una delle più antiche d'Europa. oggi Vogliamo raccontarvi leggende e curiosità di Salamanca che durano ancora per le sue strade. Hai il coraggio di incontrarli? Unisciti a noi!

Leggende e curiosità di Salamanca

La città si trova nella Spagna occidentale, sulle rive del fiume Tormes e al confine con il Portogallo. È noto per la sua vivace vita universitaria e ogni anno migliaia di turisti si innamorano del suo fascino e scoprono quelle leggende e curiosità di Salamanca che lo rendono così speciale.

1. Fray Luis de León e la rana universitaria

Università di Salamanca - canadastock

Fray Luis de León è una delle figure più importanti nella storia dell'Università di Salamanca. Ce ne sono anche altri, come Miguel Unamuno, Fernando de Rojas, Calderón de la Barca o Luis de Góngora.

Di fronte alla facciata dell'Università di Salamanca c'è una statua di Fray Luis de León che guarda direttamente all'ingresso. I turisti di solito le stanno accanto alla ricerca della rana nascosta nella decorazione della facciata. La leggenda narra che se gli studenti fossero riusciti a trovarlo, avrebbero superato gli esami quell'anno.

Per questo motivo, la rana è diventata una delle icone dell'Università di Salamanca. Quindi se durante lo shopping turistico vedi icone di rane ovunque, ne conosci già il motivo. Molto tipico di Salamanca!

2. L'astronauta della Cattedrale di Salamanca

Astronauta della cattedrale - Carlos Espejo / Flickr, com

Continuiamo a cercare elementi distintivi per la meravigliosa architettura di Salamanca e guardiamo il piccolo astronauta che si trova nella sua cattedrale. Lo scolpì nel 1992 Miguel Romero durante il restauro della cattedrale di fronte alle future età dell'uomo che si svolgerà l'anno successivo.

La figura è nella porta di Ramos della cattedrale (quella che si trova di fronte alla piazza Anaya). È considerata una firma personale dell'artista. Accanto alla rana, è una delle leggende e curiosità più popolari di Salamanca.

3. Il tesoro della Casa de las Conchas

La casa delle conchiglie - Alberto Novo

Di fronte al clero, un altro dei monumenti più caratteristici di Salamanca, è la Casa de las Conchas. Fu costruito alla fine del X secolo e sulla sua facciata ci sono circa 300 conchiglieGli danno quel nome distintivo.

Attualmente, l'edificio è la biblioteca comunale. La leggenda narra che molto tempo fa i gesuiti del clero volessero demolire l'edificio in modo che la sua chiesa avesse un aspetto migliore. Per fare questo, hanno offerto una moneta d'oro puro per ciascuna delle conchiglie. Da allora, si ritiene che sotto ogni conchiglia quel tesoro d'oro sia ancora conservato.

4. La casa delle morti

House of Deaths - santiago lopez-pastor / Flickr.com

Ci riferiamo alla Casa delle Morte come a un palazzo del 16 ° secolo in stile plateresco. Nelle sue finestre ci sono alcune sculture di alcuni teschi. La leggenda narra che due innamorati potrebbero morire in esso e che i loro corpi furono trovati tra le loro basi.

E accanto a questo, la leggenda secondo cui María la Brava fu in grado di uccidere diverse persone e seppellire i loro corpi lì. Forse questo è il motivo per cui la casa riceve questo nome così inquietante ...

5. Il frutteto di Calixto e Melibea

Frutteto di Calixto e Melibea - santiago lopez-pastor / Flickr.com

La leggenda narra che il romanzo di Fernando de Rojas, Il Celestino, è ambientato in questi giardini. Attualmente, molti turisti visitano il giardino, compresi gli amanti che sigillano il loro amore nel pozzo, così come i protagonisti della tragicommedia dello scrittore, pubblicata nel 1502.

6. La grotta di Salamanca

Devil's Cave - Superchilum / commons.wikimedia.org

Continuiamo a esplorare i misteri non scoperti dalla città di Salamanca. Questa volta, abbiamo la leggenda della grotta di Salamanca. Si dice che il diavolo fosse dedicato a insegnare in questa grotta a un gruppo di studenti. Alla fine, uno di loro dovrebbe stare con lui come pagamento per i suoi insegnamenti.

Il Marchese de Villena, uno degli eletti, cercò di sfuggire ai suoi artigli. Dicono che sia riuscito a scappare vivo, anche se ha perso l'ombra quando ha lasciato la caverna.

7. Il Rettore Unamuno visse ... accanto al lavoro!

Statua di Miguel de Unamuno - Fran Villena / Flickr.com

Lo scrittore Miguel de Unamuno fu rettore dell'università fino al 1914. Durante la sua permanenza in città, visse in una casa vicino al convento degli Ursula, cioè praticamente vicino all'università.

Prima di morire, è tornato in città per morire a casa.Attualmente, il luogo può essere visitato e vedere i suoi libri, mobili e altri oggetti personali.

«Salamanca, Salamanca, meraviglia del Rinascimento, leva accademica della mia visione della Castiglia ...»

-Miguel de Unamuno-

8. La leggenda di "Tente, sciocco"

Ponte romano - Migel

Finalmente una delle curiosità più sconosciute sulla città. Per arrivare al centro dal ponte romano, devi salire su un pendio chiamato Tentenecio. È una delle strade più pronunciate della città.

La leggenda narra che un giorno un toro coraggioso fuggì per le strade di Salamanca. In particolare, una volta raggiunta questa strada, San Juan de Sahagún ha mandato l'animale a smettere di dire "Tente, sciocco". E il risultato fu che il toro si fermò e il panico finì. Più tardi, fu deciso di nominare questa strada il suo onore.

Queste sono solo alcune delle leggende e delle curiosità di Salamanca. Ce ne sono altri, come il lunedì delle acque, il Mariquelo o il Pozo Amarillo. E, naturalmente, la leggenda del terremoto di Lisbona, che ha attorcigliato la torre più alta della cattedrale. Ci sono molte leggende e soprattutto il desiderio di visitare Salamanca ... E innamorarsene!

Loading...