Alcune curiosità del teatro romano di Mérida

Il teatro romano è il grande monumento che ha raggiunto l'attuale colonia romana di Emerita Augusta, antico nome dell'attuale capitale dell'Estremadura. Un monumento da visitare in città per ammirare la sua imponente architettura. Vogliamo scoprire alcune curiosità del teatro romano di Mérida, un edificio con oltre 2000 anni di storia.

Origini del teatro romano di Mérida

Teatro romano - Jose Bodalo / Flickr.com

Uno dei curiosità del teatro romano di Mérida è che si può ancora leggere nelle pietre da costruzione che la sua inaugurazione ebbe luogo tra il 16 e il 15 a.C.

E non solo quello, ma la sua costruzione fu promossa da uno dei nomi romani più legati all'architettura: il generale e console Agrippa. Fu uno dei più stretti collaboratori dell'imperatore Augusto e, a sua volta, un personaggio che dà il nome a uno degli edifici più carismatici dell'antichità: il Pantheon di Agrippa a Roma.

Maggiori informazioni sulla storia del teatro romano di Mérida

Anteriore - Alfonso de Tomas

Quel primo edificio del teatro romano di Mérida ha già subito modifiche nei tempi antichi. Soprattutto durante il regno di Traiano, a proposito, un imperatore nato in Italica, la colonia romana che diede origine a Siviglia.

Fu l'imperatore Traiano a far costruire la grande facciata scenica del teatro all'inizio del secondo secolo. È un enorme edificio a più piani che supera i 17 metri di altezza e 63 metri di lunghezza.

Curiosità del teatro romano di Mérida: l'abbandono

Bleachers - Victor H

Tuttavia, lo splendore della colonia di Emerita Augusta è gradualmente diminuito e, infine,il teatro romano di Mérida fu abbandonato intorno al IV secolo.

E non solo è stato abbandonato, ma era persino coperto da tonnellate di terra. In questo modo era visibile solo la parte più alta dei suoi stand. Sedili sotto forma di sedili che gli emeritensi chiamavano "I sette presidenti".

Il recupero del teatro romano di Mérida

Sculture - Héctor Gómez Herrero / Flickr.com

Quella parte degli spalti è sempre stata la testimonianza che sotto la superficie c'era un grande sito archeologico, ma non è stato fino all'inizio del XX secolo quando sono stati intrapresi scavi Per vedere di nuovo la luce. Emerse così un imponente teatro, con una tribuna che aveva una capacità di circa 6.000 spettatori.

Oltre a ciò, il suo fronte scenico è spettacolare, con due piani sostenuti da colonne di ordine corinzio, dove apparivano anche grandi sculture in marmo. Alcuni di loro rimangono lì come repliche.

Per motivi di conservazione, le sculture originali sono esposte e protette nel vicino Museo di Arte Romana, un edificio postmoderno in cui il prestigioso architetto Rafael Moneo ha reso il suo particolare omaggio all'architettura storica di Mérida.

Il Festival Internazionale del Teatro Classico di Mérida

Merida Theater Festival - Fondazione sociale Obra «laCaixa» / Flickr.com

Ma il recupero del teatro romano di Mérida non è servito solo ad essere un monumento storico utilizzato come emblema turistico della città. Inoltre, oggi continua a svolgere le sue funzioni di teatro.

Soprattutto nei mesi estivi, dal 1933qui si celebra il Festival internazionale del teatro classico da Mérida, una delle più prestigiose al mondo nel suo genere.

"Il teatro non può scomparire perché è l'unica arte in cui l'umanità si trova di fronte."

-Arthur Miller-

Altri monumenti romani a Merida

Anfiteatro - Ángel Martín Expósito / Flickr.com

Potremmo raccontare molti dettagli sull'edificio e altre curiosità sul teatro romano di Mérida. Una costruzione simile e più di due millenni di storia danno molto di sé. Ma con una sola informazione ti invitiamo a visitarlo. E questo fatto è quello Questo teatro è stato un sito del patrimonio mondiale dal 1993.

La verità è che è gran parte del sito archeologico di Mérida che l'UNESCO ha dichiarato Patrimonio dell'Umanità, da allora I siti e gli edifici di Mérida sono affascinanti e compongono un itinerario romano attraverso la città più attraente.

In questo modopossiamo seguire un itinerario che ci porta a teatro, ma anche in luoghi come l'annesso anfiteatro, il Tempio di Diana, il circo o l'acquedotto di San Lázaro. Un'intera lezione di storia.

Loading...