Conosci le sculture degli Atlantidei di Tula?

Tula è uno dei comuni che fanno parte dello stato di Hidalgo, all'interno del Messico. È uno dei luoghi più antichi del periodo preispanico in cui sono conservati resti della cultura tolteca. In particolare, nella Piramide «B» si incontrano gli Atlantidei di Tula, sculture che rappresentano quattro guerrieri. Vuoi saperne di più su di loro? Unisciti a noi!

Chi erano i Toltechi?

Zona archeologica di Tula - Javier Castañón / Flickr.com

I Toltec costituirono una delle civiltà preispaniche che abitarono l'America Latina tra il X e il XII secolo. Il suo dominio si espanse in tutti gli altopiani del Messico settentrionale. La capitale della sua civiltà era chiamata Tollan-Xicocotitlan (ora Tula de Allende).

Si sono distinti per le loro costruzioni artistiche e la loro dottrina religiosa. Rimasero in America Latina per secoli e si pensa che nell'XI secolo Tula divenne la più grande città della regione, con circa 85.000 abitanti.

Quali sono i Atlanti di Tula?

Faces of the Atlantes - Omar Eduardo / Flickr.com

Gli Atlantes de Tula sono sculture alte quattro metri e mezzo, scolpito nella roccia basaltica. Sono formati da quattro blocchi di pietra e rappresentano guerrieri. Nelle sculture ci sono incisioni e dettagli come le armi.

Si pensa che le sculture servissero a sostenere il tempio di Tlahuizcalpantecutli (o anche chiamato Pyramid B). Pertanto, la sua funzione sarebbe stata solo architettonica. Grazie a loro, gli storici sono riusciti a registrare direttamente la presenza di questa civiltà nell'area.

Scoperta degli Atlantidei di Tula

Piramide B - Alain / Flickr.com

Era l'anno 1940 quando l'archeologo Jorge Ruffier Acosta iniziò a scavare nella cosiddetta Treasure Hill, vicino a Tula. Il suo obiettivo era quello di trovare qualche indicazione dell'esistenza di questa civiltà, come alcuni storici avevano già osservato secoli prima.

Ciò che l'archeologo trovò, senza dubbio, fu molto più di quanto immaginasse. Scoprì una piazza rettangolare con un altare circondato da quattro gradini, Era il tempio di Tlahuizcalpantecutli. Sulla sua cuspide c'erano i quattro guerrieri.

Accanto ad essa c'erano alcuni pilastri in cui inseriva quanto segue:Dio associato a Quetzalcoatl, Tlahuizcalpantecuhtli o stella del mattino è la personificazione del pianeta Venere. attualmente, Manca il tempio e sono conservate solo le quattro sculture.

"L'archeologia è il luogo in cui gli uomini a cui non importa dove stanno andando sono intrattenuti, ma vogliono semplicemente sapere dove sono stati tutti."

-Jim Bishop-

Aspetto delle sculture

Dettaglio posteriore - Nacho / Flickr.com

Le sculture sono formate da quattro blocchi. Ognuno di essi rappresenta una parte del corpo: gambe e piedi, tronco e testa. Sono vestiti con un copricapo di piume, una corazza a forma di farfalla e armi, Come dardi e coltelli.

attualmente, rimangono in cima alla Piramide B tutti tranne la sinistra, che fu trasferito al Museo Nazionale di Antropologia nel 1944.

Come arrivare alla zona archeologica di Tula

Atlantes de Tula - AlejandroLinaresGarcia / commons.wikimedia.org

Come sapete, il sito archeologico di Tula si trova nel comune di Tula de Allende. Si trova a 88 km da Pachuca, la capitale del distretto di Hidalgo, e 93 km da Città del Messico. pertanto, per arrivare qui è necessario utilizzare un'auto o un autobus.

Una volta a Tula de Allende, il sito è a piedi dal centro circa 20 minuti. Quindi puoi arrivarci perfettamente facendo una passeggiata. Naturalmente, ti consigliamo di indossare un cappello e occhiali da sole, poiché l'area è scoperta e l'incidenza del sole è importante.

Il prezzo del biglietto è di circa 60 dollari, anche se la visita è gratuita per pensionati, insegnanti e studenti (con accredito). Gli orari di visita sono tutti i giorni, dalle 9:00 alle 16:30.

Perché visitare il sito e gli Atlantidei di Tula?

Atlantes - José Miguel Ponce de León Serrano / Flickr.com

La zona archeologica di Tula riceve numerose visite, sia da parte di messicani che di turisti. E il motivo è quello È una dimostrazione che in America Latina c'erano più civiltà, oltre agli Aztechi o ai Maya. L'area del Messico è una delle più ricche in termini di storia delle civiltà, e questo si riflette attraverso i numerosi resti storici.

Gli atlanti di Tula sono un'affermazione della grandezza di queste civiltà e del loro gusto per l'arte. Visitare questo luogo ti farà indubbiamente viaggiare indietro nel tempo.

infine, Ti consigliamo di approfittare del tuo percorso e visitare altri villaggi e città della zona che hanno un grande fascino. A volte, i posti meravigliosi sono dove meno te lo aspetti. Coraggio!

Foto di copertina: Steve Cadman / Flickr.com

Video: CASTELLI di SABBIA più BELLI e GRANDI del MONDO curiosità e stranezze nel mondo (Febbraio 2020).

Loading...