6 luoghi da visitare a Riga, la capitale della Lettonia

Riga, la capitale della Lettonia, è una bellissima città nella regione del Mar Baltico con numerosi incanti. Fin dall'inizio, il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio dell'umanità dall'Unesco. Ecco gli elementi essenziali di Riga. Sei con noi

Piazza del municipio - Kavalenkava

Si trova nel centro storico della città e È una grande spianata con terreno acciottolato in cui spiccano diversi edifici, eTra questi la Casa dei Comedoni. Questa costruzione fu costruita nel XIV secolo per essere il quartier generale della Confraternita dei Comedoni. È stato abbattuto durante la seconda guerra mondiale, quindi oggi possiamo vedere una ricostruzione del 1999 che ospita l'Ufficio del Turismo.

Un altro edificio di interesse è il Municipio, un elegante edificio a tre piani che è coronato da un campanile risalente al 1756. Da vedere anche la chiesa di San Pedro, della confessione luterana e una delle più importanti di Riga; e nel Museo dell'Occupazione della Lettonia, con informazioni sulle diverse invasioni che il paese subì nel XX secolo.

"Le città sono come una pietra con cui si scontrano, e il risultato di quello scontro è ciò che porti dentro."

-Santiago Gamboa-

I tre fratelli - Sergei25

Anche nel centro storico della capitale della Lettonia si trova questo complesso residenziale, che è il più antico della città. Il suo nome è dovuto al fatto che è formato da tre edifici: i numeri 17, 19 e 21 di via Mazā Pils. Tutti loro sono uniti all'interno e ospitano il quartier generale dell'Ispettorato statale per la protezione del patrimonio e il Museo lettone di architettura.

La più antica delle case è quella del numero 17, poiché risale al XV secolo. La facciata presenta dettagli di stile gotico e rinascimentale. Poi ci sarebbe stato il numero 19, che fu costruito nel diciassettesimo secolo, sebbene sia stato successivamente rinnovato. Nel frattempo, il numero 21 è stato costruito nel XVIII secolo ed è in stile manierista.

Cattedrale di Riga - Viktar Malyshchyts

Di confessione luterana, È uno dei principali monumenti di Riga, nonché la più grande chiesa medievale nei Paesi Baltici. Fu costruito nel XIII secolo e ampliato tra il 1547 e il 1595. Da quel momento conserva molti elementi, ma il suo aspetto attuale corrisponde a un restauro del 1914.

Per quanto riguarda il suo interno, è bianco e diafano. Da lui evidenzia l'organo, risalente alla fine del XIX secolo e che al tempo della sua fabbricazione era il più grande del mondo. Il rapporto tra la cattedrale di Riga e la musica è molto stretto, infatti ha un vasto programma di concerti praticamente per tutti i giorni dell'anno.

Cattedrale della Natività - Grisha Bruev

È la cattedrale ortodossa di Riga. Fu costruito alla fine del XIX secolo, quando la Lettonia faceva parte dell'Impero russo, in stile neo-bizantino. Al suo interno era decorato con affreschi e tre iconostasi dipinte da maestri dell'Accademia delle arti di San Pietroburgo, nonché dal famoso pittore Vasily Vereshchagin.

D'altra parte, nel corso della sua storia ha subito diverse modifiche. E dopo la prima guerra mondiale, i tedeschi trasformarono la cattedrale in un tempio luterano. Più tardi, durante lo splendore dell'Unione Sovietica, fu convertito in un planetario, dato l'ateismo del Partito Comunista. Non è stato fino al 1991, anno in cui la Lettonia è diventata indipendente, quando ha riguadagnato il suo carattere religioso ortodosso.

Castello di Riga - Jelena Safronova

Fu costruito nel 1330 dai Fratelli della Spada, un ordine militare simile ai Cavalieri Templari, per proteggere la parte settentrionale della città. Anche se attualmente ha una funzione molto diversa: servire come residenza ufficiale del presidente della Lettonia, nonché sede del Museo nazionale di storia del paese.

D'altra parte, il castello si distingue per la sua torre gialla fortificata, l'unico elemento del vecchio castello feudale che rimane ancora intatto; e ha una posizione privilegiata, perché è vicino al Mar Baltico. Anche strategico, poiché da lì ha aperto la vista confortevole alle navi che stavano andando al porto della capitale della Lettonia.

Monumento alla libertà - Ingus Kruklitis

Molto vicino alla cattedrale si trova il Monumento alla Libertà, situato al centro del Bastion Hill, un incantevole parco attraversato da un canale. Detto monumento È un obelisco alto quarantadue metri, che onora i soldati morti durante la guerra d'indipendenza lettone. Quindi, è considerato come un simbolo di libertà, indipendenza e sovranità del paese.

Per quanto riguarda la sua architettura, si può dire che il Monumento alla Libertà Presenta diverse sculture e rilievi che mostrano la cultura e la storia della Lettonia. Inoltre, è coronato da una figura che, come non potrebbe essere altrimenti, rappresenta la libertà. Questo ha la forma di una donna, che solleva tre stelle dorate che simboleggiano i distretti costituzionali del paese.

Video: RIGA BELLISSIMA ed ECONOMICA . LETTONIA Vlog (Gennaio 2020).

Loading...