Etichette dei vini: cose fondamentali da sapere

Sia che facciamo shopping nel mercato o che stiamo andando a cenare in un ristorante, È molto importante sapere quali informazioni ci offrono le etichette dei vini, ed è molto più di quanto immagini. Non devi diventare un sommelier. Con pochi dati di base puoi conoscere l'essenza di ciò che stai per prendere.

Quali sono i etichette di vino?

Non servono solo per posizionare il marchio o il codice a barre per raccogliere la bottiglia nel supermercato. Le etichette dei vini contengono informazioni molto preziose sul contenuto del contenitore.

Questo marchio, solitamente di carta incollata sul vetro, fornisce al consumatore dati sul contenuto della bottiglia. In molti paesi, anche queste indicazioni sono regolamentate. Inoltre, per varietà e design possono essere raccolte etichette.

Cantine 1808 / Flickr.com

Una bottiglia di vino può avere due o più etichette, ma quello principale deve essere quadrato e misura almeno 10 cm².

Quell'etichetta principale non deve andare da sola. Potrebbe essere accompagnato da altri marchi minori:

  • Etichetta inferiore: piccolo e stretto situato sotto quello principale.
  • Etichetta posteriore: sul lato opposto della bottiglia con informazioni aggiuntive (ad esempio note di degustazione, processo di assemblaggio, ecc.).
  • capsula: fodera di latta che copre il tappo e la bocca della bottiglia.
  • gorgiera: È una cintura che copre il fondo della capsula e di solito porta il nome della cantina stampata.
  • sigillo: viene posto nelle bottiglie di champagne per indicare la cava.
  • Etichetta di ferro: ornamento metallico a forma di medaglia che pende per mezzo di una collana.

Cosa dovrebbero riflettere le etichette dei vini?

juantiagues / Flickr.com

A seconda del paese o della regione, le etichette dei vini offrono dati diversi. Nel caso dell'Unione Europea dal 2003 devono contenere le seguenti informazioni:

  • Categoria di vino (denominazione di origine)
  • Volume del prodotto (in ml)
  • Nome e indirizzo dell'imbottigliatore
  • Titolo alcolometrico totale (in%)
  • Paese di origine

Inoltre, le etichette dei vini ci permettono di conoscere altre cose molto interessanti sulla bevanda, la sua produzione e le sue caratteristiche, come il tipo di uva utilizzata, il colore, il metodo di elaborazione, le medaglie o le distinzioni ricevute, ecc.

“Un buon vino è come un buon film: dura per un momento e lascia un sapore di gloria in bocca; È nuovo in ogni sorso e, come nei film, è nato e rinato in ogni assaggio. "

-Federico Fellini-

Come leggere le etichette dei vini?

Caliterra Vineyard / Flickr.com

Le bottiglie di vino che possiamo trovare sul mercato o in un ristorante contengono informazioni che vale la pena conoscere, soprattutto se siamo amanti della buona bevanda. Sull'etichetta frontale troviamo, ad esempio, il marchio o il nome commerciale del prodotto. È la prima cosa che vediamo quando prendiamo la bottiglia ma, ovviamente, non è l'unica cosa importante.

La sua classificazione è rilevante. Per esempio In Spagna, i vini sono suddivisi in sei categorie:dal più basso al più alto sono quelli di tavola, terra, qualità con indicazione geografica, origine, provenienza qualificata e pagamenti.

D'altra parte, L'anno di raccolta dell'uva viene aggiunto all'etichetta. È il modo di sapere se si tratta di un vino giovane (senza invecchiamento), invecchiato (24 mesi per i rossi e 18 mesi per il rosa e bianco), riserva (più di 3 anni per i rossi e 2 anni per rosa e bianco) o grande riserva (più di 5 anni di parcheggio).

Cos'altro dicono le etichette?

Alexas_Fotos / Pixabai.com

Il tipo di uva è anche altre informazioni che vengono aggiunte alle etichette dei vini. Ogni varietà ha le sue caratteristiche come aroma, sapore e colore. Alcuni di questi sono: Monastrell, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Garnahca, Cabernet Franc, Muscat, Albariño e Godello.

Il nome dell'enologo o del produttore apparirà anche sull'etichetta (e persino l'indirizzo del vigneto in alcuni casi). Altri importanti tipi di informazioni sono la quantità del prodotto (di solito la bottiglia è di 750 ml), il grado di alcol (può variare tra 11 e 15 gradi o%) e la nota di degustazione (che riporta l'aroma, il gusto e colore).

Alcune etichette di vini ci informano anche se si tratta di un'edizione limitata e ci danno consigli per abbinare o combinare con i pasti.

Video: 40 REGOLE DI ETICHETTA CHE DOVREMO TUTTE SEGUIRE (Settembre 2019).