Visitiamo la Grande Sinagoga di Budapest

Conosciuta anche come la sinagoga di Dohány Street, la Grande Sinagoga di Budapest è la seconda più grande del mondo, dopo la Congregazione Emanu-El a New York. Un posto da vedere nella capitale dell'Ungheria, sia per la sua bellezza che per ciò che rappresenta. Conosciamola un po 'meglio. Sei con noi?

Caratteristiche del Grande sinagoga di Budapest

Costruito nel distretto di Erzsébetváros della capitale ungherese, questo tempio ebraico ha una capacità di 3000 posti a sedere. Fu costruito tra il 1854 e il 1859 in stile Neomorisco, con una grande influenza dell'architettura islamica presente in Nord Africa e dell'Alhambra di Granada. Ha anche tocchi bizantini, romantici e gotici, che gli conferiscono quell'aspetto particolare. L'architetto viennese Ludwig Forster è stato colui che ha progettato il progetto.

Interno della Grande Sinagoga - Yury Dmitrienko / Shutterstock.com

La grande sinagoga di Budapest ha dimensioni monumentali. Con 27 metri di larghezza e 75 metri di lunghezza è, come abbiamo indicato, il secondo più grande al mondo dopo New York. Ha anche due torri ottagonali alte 43 metri coronate da bellissime cupole.

L'interno del tempio è composto da tre navi spaziose e molto decorato, balconi, un'arca con pergamene della Torah, un'area riservata alle donne nella galleria e un organo straordinario, qualcosa di molto insolito in questo tipo di templi.

La comunità ebraica di Budapest

Grande sinagoga - chrisdorney

Per capire il motivo per cui questa sinagoga è stata costruita, è necessario fare un po 'di storia. Ed è quello gli ebrei si stabilirono in queste terre praticamente dal tempo delle tribù Magyar. Non godevano mai degli stessi diritti dei cittadini ungheresi, ma c'erano periodi di una certa permissività rispetto ad altri paesi circostanti.

La comunità ebraica crebbe e si stabilì. già a metà del diciannovesimo secolo nacque la necessità di costruire un grande tempio che potesse accogliere tutti i fedeli. Un tempio che fu bombardato fino a quasi distruzione nel 1939.

Visitare la Grande Sinagoga di Budapest

Visitare la Sinagoga è un viaggio nel tempo, poiché tutto ciò che lo circonda costituisce un insieme imperdibile.Accanto al tempio si trova la casa natale di Theodor Herzl (Giornalista e scrittore austro-ungarico e fondatore del moderno sionismo politico). La casa è oggi Museo ebraico, fondata negli anni '30 e che ospita reliquie religiose, sale dedicate alle festività ebraiche e oggetti rituali usati durante lo Shabbat.

Memoriale - Roman Yanushevsky / Shutterstock.com

anche possiamo conoscere la Galleria e il Tempio degli Eroi, che ha una capacità di 250 persone e viene utilizzato in inverno o per servizi religiosi nei fine settimana. Inoltre, serve da memoriale in onore degli ebrei ungheresi che morirono durante la prima guerra mondiale e fu aggiunto al complesso della sinagoga nel 1931.

Il ricordo dell'Olocausto

Nel cortile della Grande Sinagoga si trovano alcuni dei suoi angoli più travolgenti. Uno di questi è il cimitero ebraico. Qui riposano i resti di oltre duemila persone che morirono durante la carestia invernale dal 1944 al 1945. E i nazisti avevano trasformato il quartiere ebraico in un ghetto, coloro che vi rimasero evitarono l'orrore dei campi di concentramento, ma la vita in questo posto era di estrema durezza.

Memoriale dell'Olocausto - Fidel Ramos / Flickr.com

Il complesso è completato da un Holocaust Memorial Park. Onora i quasi 400.000 ebrei che furono uccisi dai nazisti. Mette in evidenza una scultura a forma di salice piangente le cui foglie hanno i nomi delle vittime. Il monumento prende il nome da Raoul Wallemberg, un diplomatico svedese che salvò migliaia di ebrei dando loro i visti per lasciare il paese.

“Il dovere del sopravvissuto è di testimoniare ciò che è accaduto, ... le persone devono essere avvisate che queste cose possono accadere, che il male può essere scatenato. L'odio razziale, la violenza e l'idolatria proliferano ancora. »

-Elie Wiesel-

Dopo aver visitato la Grande Sinagoga di Budapest, vale la pena fare una passeggiata nel quartiere ebraico e visitare il Museo ebraico per comprendere meglio tutti gli eventi storici.

Video: Budapest , terzo giorno (Febbraio 2020).

Loading...