Nafplio, una bellissima città mitologica in Grecia

Mitologico come tutte le città greche, ha un porto importante nel Golfo Argolico. Ma, inoltre, e Secondo la leggenda, le navi del figlio di Poseidone e Amimone si ancorarono a Nafplio, Nauplio. Sei con noi per scoprirlo?

La storia di NAFPLION

I primi dati su Nafplio risalgono al VII secolo a.C.., quando l'insediamento faceva parte di una confederazione chiamata Argolis. Poco dopo fu conquistato da Argos e fu utilizzato solo come porto. I cittadini espulsi si trasferirono nel territorio spartano fino al loro ritorno nel 371 a.C.

Ai tempi del geografo Pausania (II secolo d.C.) la città era in rovina, ad eccezione di alcuni forti, un tempio di Poseidone e una fontana chiamata Canato, che secondo le credenze veniva usata da Hera una volta all'anno per rinnovare la sua verginità.

Nafplio - Lefteris Papaulakis

Fino al XIII secolo Nauplia apparteneva ai romani e ai bizantini. Nel 1210 cadde sotto il potere dei Franchi, quando fu istituito un maniero che includeva anche Argos. Fu ceduto ad Atene nel 1212 dal principe Godofredo, quindi passò alla casa di Brienne, l'Enghien e venduto a Venezia.

Nafplio continuava a cambiare proprietario, da quando gli ottomani lo occuparono, fu riconquistato dai veneziani (quando il castello di Palamidi fu fortificato e costruito) e concesso alla Turchia nel 1715 dopo un accordo di pace.

I proprietari della città non vi rimasero perché era anche assediata dall'eroina Bubulina via mare e Demetri Ipsilanti via terra. I turchi lo evacuarono nel 1822 e un anno dopo iniziò ad essere di proprietà della Grecia (Fu la residenza del governo e del congresso del paese fino a quando Atene fu nominata la capitale).

Passeggiando per Nauplia

A soli 135 chilometri da Atene e sulla penisola del Peloponneso, Nafplio gode di un fascino senza pari sulle rive del Mar Egeo. È una città dove possiamo vedere attrazioni antiche ma anche medievali. Questa villa greca ha un orientamento marittimo privilegiato nel Golfo di Argos.

Nauplia - S-F

La maggior parte delle attrazioni di Nafplio si trova sull'alto promontorio vicino alla città. Fu usato come insediamento e enclave fortificata fin dai tempi antichi. I resti più antichi sono andati perduti nel corso degli anni.

Qui si verificarono numerosi eventi bellici, specialmente durante il periodo di occupazione ottomana e l'indipendenza della Grecia.

"Miti e credenze sono lotte eroiche per comprendere la verità nel mondo."

- Ansel Adams -

La fortezza

Fortezza - Kotsovolos Panagiotis

Nella parte superiore di Nauplia vediamo la fortezza di Palamidi, eretto tra il 1711 e il 1714. Arrivando in questo luogo ripido è possibile ammirare i resti storici. E come se ciò non bastasse, ci offre splendide viste panoramiche su tutta la baia.

La salita può essere fatta a piedi (ci sono circa mille ripidi gradini) da piazza Nikitara o in auto. Un ottimo piano per conoscere un forte all'interno della cittadella di Acronauplia (la zona più antica della città e che fino al XIII secolo era una località a sé stante).

Il porto e i suoi dintorni

Nafplio - drone favoloso

Nella zona della città bassa è assolutamente da vedere il porto. È pieno di ristoranti, bar e caffetterie Ci offrono tutta la cucina locale con viste incredibili.

Dopodiché ti consigliamo di andare attraverso le strade circostanti dove importanti monumenti includono il vecchio Hammam, bagni che ci mostrano la supremazia e l'influenza turca, e la chiesa di Agios Anastasios.

Altri angoli imperdibili sono l'edificio del primo parlamento ellenico, la Banca nazionale di Grecia, la chiesa di San Nicolás, la chiesa di San Jorge, il Museo della Fondazione folcloristica del Peloponneso e via Aristeidou.

Molto vicino a Nauplia puoi visitare la città di Midea, dove secondo la mitologia il padre di Alcmena, Electrion, aveva regnato. Puoi anche vedere Tirinto, che prese il nome dal figlio di Argos e nipote di Zeus, e, naturalmente, Argos, una città prospera nei tempi antichi in cui l'epopea di I sette contro Tebe secondo la tradizione greca.

Loading...