La monumentale Piazza della Città Vecchia di Praga

Senza dubbio Il cuore di Praga è la Piazza della Città Vecchia, o quello che è lo stesso: Staromestske Namesti, in lingua ceca. Questo è il posto in cui chiunque è in tournée Praga, dal momento che è uno dei suoi luoghi più monumentali, che sta già dicendo molto in una città monumentale come la capitale della Repubblica ceca.

La Piazza della Città Vecchia, il cuore di Praga

Abbiamo detto che oggi è il punto d'incontro di migliaia di turisti da tutto il mondo che viaggiano a Praga in qualsiasi giorno dell'anno. Bene, prima di questo uso festivo, il luogo ha adempiuto a molte altre funzioni da quando è stato aperto nel Medioevo. Qui si sono tenuti mercati, ma anche atti politici e militari, nonché esecuzioni, tornei e festival dei più svariati.

Municipio della Città Vecchia

Municipio - Steven Bostock

Uno degli edifici più caratteristici di questa piazza è il Municipio. La verità è che oggi non ci sono uffici, uffici e servizi comunali Questa bellissima costruzione viene utilizzata solo per eventi di protocollo.

E, naturalmente, è un tour da non perdere, soprattutto perché il Servizio informazioni di Praga si trova al piano terra.

La torre e l'orologio astronomico

Orologio astronomico - Paolo Gianti

Ma la torre in cui il famoso Orologio astronomico fa anche parte del Vecchio Municipio. Un gioiello storico e artistico il cui funzionamento è tutto spettacolo di ingegnosità e anche di bellezza, quando le diverse figure escono prontamente per una passeggiata fuori per avvertire del passare del tempo.

Facciate in primo piano di Piazza della Città Vecchia

Diciamo facciate eccezionali, perché in realtà possiamo nominare ognuna di quelle che compongono questo angolo di Praga. Ci sono l'architettura rinascimentale della casa Kriz, o il neorinascimentale della casa dei furrier Mikes, per non parlare dell'arte gotica della casa Del Gallo.

Piazza della Città Vecchia - Vladimir Sazonov

Ma non finiscono qui. anche dobbiamo citare la casa "Al momento" dove vengono scoperte scene bibliche scolpite nel diciassettesimo secolo. E come se ciò non bastasse, qui visse tra il 1889 e il 1896 la famiglia di una delle Praga più universali: Franz Kafka.

Ci sono più impronte di Kafka in questa piazza, poiché nella casa delle cicogne c'è un museo con il suo nome, e nella casa dell'unicorno d'oro lo scrittore ha incontrato i suoi amici.

"L'antico splendore e la bellezza di Praga, una città incomparabile, hanno lasciato un'impressione indelebile nella mia immaginazione."

- Richard Wagner -

Le chiese della piazza

Chiesa di Tyn - Andrew Mayovskyy

Ci sono due templi che si integrano perfettamente in questo set monumentale. In un angolo si trova la vecchia abbazia benedettina di San Mikulas, la cui architettura di ispirazione italiana del XVIII secolo conferisce un chiaro tocco di forme barocche e rococò alla piazza più importante di Praga.

mentre nell'angolo opposto si trova il tempio di Tyn. Questo è un edificio più antico, poiché le sue origini risalgono al Medioevo, in particolare lo stile gotico. Sebbene sia stato trasformato nel tempo. E una di quelle aggiunte successive furono le sue torri del XVI secolo che si innalzano fino a 80 metri di altezza.

Statua di Jan Hus

Ci sarebbero altri edifici degni di nota nella piazza, come la Casa della Volpe Rossa, quella del Povero Diavolo o la Casa Storch, incluso il palazzo rococò di Goltz Kisnky, tra gli altri. E su ciascuno di questi posti sui quattro lati della piazza potresti scrivere un articolo purché questo. Tuttavia, ora parleremo del centro della piazza, dove si trova la statua di Jan Hus.

Statua di Jan Hus - Kiev.Victor

Per quanto riguarda lo stesso gruppo scultoreo, dobbiamo dire che si tratta di un'opera in bronzo dal 1900 al 1915, stilisticamente molto influenzato dall'arte di Rodin. La cosa più importante è il valore emotivo che il popolo di Praga ha per il personaggio che rappresenta: Jan Hus, uno dei pilastri della Riforma protestante.

E più di questo, è un simbolo del nazionalismo ceco, sia il personaggio che la scultura stessa passarono i suoi avatar sia durante l'occupazione nazista che con i sovietici.