Gruyères: storia e fantascienza

Gruyères ci ricorda un delizioso formaggio. Ma sapevi che questa delizia viene dalla città che le ha dato il nome? È in Svizzera e appartiene al cantone di Friburgo. Vuoi incontrarla con noi? Sicuramente ti divertirai molto durante il tuo soggiorno!

Gruyères, una città con storia

Per poter parlare delle origini di questa città dobbiamo tornare alla costruzione di un castello, uno dei più grandi della Svizzera e che presiede e protegge questo piccolo borgo medievale.

Tra l'XI e il XVI secolo risiedeva in questa casa non meno di 19 conteggi. L'ultimo, Miguel, dichiarò bancarotta nel 1554. Le terre furono distribuite tra i suoi creditori: le città di Berna e Friburgo.

Castello di Gruyères - canadastock

Il castello divenne il quartier generale dei correttori di Friburgo, dopo i prefetti e infine dei capi distrettuali, che vi abitarono fino al 1848. Fu messo in vendita e acquistato dalla famiglia Bovy, poi dai Ballands, che lo usarono come residenza estiva e l'hanno restaurata con l'aiuto di diversi amici artisti.

Nel 1938 lo stato di Friburgo acquistò di nuovo il castello e vi fondò un museo. Dal 1993 è gestito da una fondazione che conserva e organizza le visite. Senza dubbio, è uno dei piani da fare quando visitiamo Gruyères, insieme, ovviamente, a provare il delizioso formaggio, con certificato di origine incluso.

Passeggiando per Gruyères

Con una presentazione del genere sicuramente vorrai fare una vacanza in questo luogo pittoresco. Una volta arrivato a Ginevra, puoi prendere il treno o noleggiare un'auto per raggiungere Gruyères. La tua prima tappa sarà quella di andare in un caseificio, quelli che mostrano il processo di elaborazione dei loro prodotti che utilizzano latte di mucca. Alla fine della spiegazione avrai la possibilità di provare i formaggi e acquistare quelli che ti piacciono.

Castello di Gruyères - Roman Vukolov

Il prossimo passo obbligatorio in una visita a Gruyères è il castello di St. Germain, la tipica cartolina della regione. Per arrivarci dovrai camminare tra le fattorie della valle perché le auto sono vietate. La visita al castello ci permette di conoscere 8 secoli di storia, cultura, arte e architettura.

Il piano terra è del 13 ° secolo e la maggior parte della ristrutturazione avviene durante il "glorioso palcoscenico", quando il conte Louis installa una scala a chiocciola e una spianata con una cappella. Anche se a quel tempo perde il suo aspetto di forza, diventa una residenza reale.

Gli interni barocchi sono del 17 ° secolo. Dal giardino francese del castello è possibile vedere la città nella sua interezza E le verdi colline.

Gruyères - Olgysha

E ovviamente devi lasciare il tempo di camminare tranquillamente attraverso questa bellissima città. Amerai le sue case tipiche, le sue strade acciottolate e la sua atmosfera rilassata.

Due musei fantastici

Mentre qui possiamo pensare che Gruyères sia una tipica città medievale con il suo castello e le sue valli, la verità è che questa città svizzera si distingue per avere due musei piuttosto strani.

Il primo è quello dedicato al Tibet ed è vicino al castello. Il proprietario ha approfittato di una vecchia cappella per mostrare la sua collezione di statue e figure di Buddha, raccolte durante i suoi viaggi attraverso l'Himalaya. Camminerai in penombra e quando te ne andrai avrai una sensazione un po 'mistica.

H.R. Cafe - Fat Jackey / Shutterstock.com

Il secondo Museum is the H.R. Giger, legato al famoso film Alieno, l'ottavo passeggero. Sì, mentre stai leggendo. All'ingresso vedrai una scultura con un'arma i cui proiettili sono bambini e il botteghino ha la forma di uno pseudoscheletro animale.

Il tour del museo si svolge tra tutte le creazioni dell'artista svizzero. R.H. Giger, che non solo ha ideato il terrificante alieno, ha anche progettato i protagonisti unici di altri film come specie.

Non è un posto adatto per persone impressionabili, anche se per gli amanti del futurismo e della fantascienza. Soprattutto se sei un fan degli alieni, vale la pena sapere ... Sarai faccia a faccia con la bambola originale del film!

"Il destino di uno non è mai un luogo, ma un nuovo modo di vedere le cose."

-Henry Miller-

Per finire il tour di Gruyères non c'è niente di meglio che camminare in Rue du Burg e sedersi su una terrazza per mangiare o bere qualcosa. Oltre ai già famosi formaggi, la cucina locale comprende carne, pesce e gelati.