Abbiamo visitato l'incantevole villaggio di Piodao in Portogallo

Piodao è tanto piccolo quanto delizioso, questo borgo portoghese appartenente al comune di Arganil ha solo 36 km² e poco più di 200 abitanti. Si trova nel paesaggio protetto della Sierra de Acor e una delle sue principali attrazioni è senza dubbio la vista panoramica dall'alto. Ti invitiamo a unirti a noi per incontrarci Piodao In Portogallo, rimarrai colpito.

Passeggiando per lo storico villaggio di Piodao

Grandi campi, sorgenti sempre lussureggianti o case a forma di anfiteatro sono solo alcune delle cartoline che i tuoi occhi apprezzeranno durante un soggiorno a Piodao.È un villaggio in montagna con le tipiche stradine strette e labirintiche... Ma soprattutto sinuoso!

Piodao: leoks

Il materiale per eccellenza per le case e tutti gli edifici è l'ardesia e il suo colore scuro è combinato con il blu delle porte e delle finestre della maggior parte delle case. Sai perché quel colore? Apparentemente l'unico negozio di forniture in città aveva lattine di vernice blu e dato che si trovano in un luogo di difficile accesso, hanno preferito tutti dipingere le aperture proprio come i loro vicini.

Proprio l'isolamento di Piodao e i problemi di trasferimento da e verso le città vicine sono stati quelli che hanno aiutato oggi la città mantiene intatta la sua architettura e soprattutto le loro abitudini.

Piodao - Eduardo Neves / Flickr.com

Ma quell'isolamento non è stato del tutto buono, da allora il villaggio era anche usato dai fuorilegge della giustizia per nascondersi. Ad esempio, si ritiene che uno degli assassini di Don Inés de Castro si rifugiò qui nel XIV secolo.

Una città da favola

È quello che penserai la prima volta che vedrai Piodao illuminato di notte. Il suo aspetto delicato, le sue piccole dimensioni e il fatto di essere circondato da valli e alberi lo fanno sembrare un sogno o un modello.

Questo antico villaggio di pastori sorprende tutti i visitatori anche dalle terrazze coltivate, i vigneti, i campi di patate e mais e la strada a zig-zag che devono attraversare per raggiungere la "civiltà".

Piodao - Eduardo Neves / Flickr.com

I tramonti dalla cima della montagna sono davvero belli e una volta che il sole tramonta possiamo vedere il caldo colore giallo dei luminari, che contrasta con le case, alcune bianche ma per lo più marroni (per la pietra usata), ovviamente tutte con i loro tetti di ardesia.

L'ambiente accidentato già addomesticato con frutteti e una sorta di scala ci fa viaggiare nel tempo. Va notato che quando Piodao fu fondata, l'area non era solo ostile a causa della sua distanza da altre città, ma il terreno era molto meno fertile di quanto non sia ora.

"Se non arrampichi sulla montagna, non puoi mai goderti il ​​panorama."

-Pablo Neruda-

Vecchio Piodao, Nuovo Piodao

La leggenda locale lo dice molti anni fa sulla cima della montagna c'era un posto chiamato "Casal de Piodam". Un giorno hanno sofferto una terribile piaga delle formiche che ha costretto l'intera popolazione a lasciare le loro case. Quella zona fu ribattezzata "Piodao Viejo".

Il luogo scelto per ricostruire le loro vite era sul pendio del fondovalle. Questo villaggio fu ribattezzato "Piodao Nuevo". La verità è che gli abitanti di entrambi i villaggi discendono dai lusitani, che erano gli antichi coloni delle montagne di Herminios.

Piodao - Eduardo Neves / Flickr.com

Tra le case private del villaggio C'è un edificio che si distingue, è la Chiesa Madre, dedicata alla Madonna della Concezione. È una delle poche facciate dipinte di bianco, ma attira anche l'attenzione per i suoi contrafforti cilindrici. La storia indica che fu costruito dalla popolazione usando i loro soldi e il loro oro, all'inizio del XIX secolo.

Sebbene questo antico villaggio non abbia avuto alcun ruolo nella storia del Portogallo né è inserito nell'elenco delle principali attrazioni, va detto che Piodao ha recentemente aperto al turismo come una delle porte d'ingresso al Parco Naturale della Serra da Estreia (Sierra de la Estrella). Fa parte dell'insieme delle 12 città storiche del Portogallo e vale la pena visitarlo.

Loading...