Le torri pendenti Garisenda e Asinelli, a Bologna

Nel nord Italia, Bologna ci mostra i suoi splendidi portici e un centro storico pieno di angoli incantevoli. Ci incontreremo due imponenti strutture, le torri Garisenda e Asinelli, che sono propensi e quello è uno degli emblemi della città.

Storia delle torri di Bologna

Le alte torri di pietra definiscono il cielo di Bologna, ma due di esse sono particolarmente suggestive: le torri Garisenda e Asinelli, la prima alta 48 metri e la sorella maggiore Asinelli di 97 metri. La sua più grande caratteristica è che si inchinano pericolosamente l'un l'altro.

Le prime torri di Bologna, furono costruite tra l'XI e il XIII secolo, affermano gli storici ci sarebbero potute essere più di 100 torri in città. Autentici grattacieli medievali che dovrebbero costituire uno spettacolo visivo impressionante per chiunque si avvicini alla città.

Torres Garisenda e Asinelli - Michela Simoncini / flickr.com

Sebbene non vi sia certezza della sua funzione, si ritiene che lo fossero simbolo di potere delle famiglie più importanti, più alta era la torre, maggiore era il potere della famiglia. Servivano anche come elementi di difesa e attacco, se necessario.

attualmente, sono conservate solo 21 torri che sono sopravvissuti al passare del tempo, al tempo, alle guerre, ai terremoti o agli incendi dei secoli passati. Tra questi ci sono Garisenda e Asinelli, menzionati negli elenchi delle torri più inclinate al mondo.

Le torri pendenti Garisenda e Asinelli

Sebbene in Italia, la torre pendente più famosa sia Pisa, non è l'unica. Sul suolo italiano ci sono più di 10 torri inclinate, tra cui Garisenda e Asinelli, con un'inclinazione abbastanza ripida tra loro.

Queste imponenti torri Si trovano in piazza Porta Ravegnana. Il dipinto è completato da una bella scultura situata tra loro di San Petronio, patrono di Bologna, opera realizzata in Gabriele Brunelli nel 1670.

Garisenda

La Torre Garisenda, citata da Dante nel La Divina Commedia,  ha una deviazione di 3,2 metri, in relazione alla verticale nel suo punto più alto, a 48 metri dal suolo. Inizialmente misurava 60 metri, ma nel XIV secolo fu tagliato perché il terreno alla sua base mostrava segni di rottura.

Vista della torre Garisenda dalla torre degli Asinelli - tabbiska /Flickr.com

La torre della Garisenda, con la sua bella base rivestita in pietra, è una costruzione che oggi non può essere visitato tranne in occasioni molto particolari. Le sue scale interne non sono in buone condizioni e la struttura in generale è in uno stato delicato.

Asinelli

La torre degli Asinelli, con 97,6 metri, Ha 1,2 metri di inclinazione. Inizialmente misurava 60 metri ed è stato aumentato fino a raggiungere l'altezza attuale. Fu usato nella seconda guerra mondiale come osservatorio per notificare i servizi di soccorso durante i bombardamenti.

Torri Garisenda e Asinelli - abogdanska

La torre degli Asinelli ha al suo interno una scala con 498 gradini che consente salire fino alla cima della torre e mostra alcuni viste incredibili dalla città di Bologna, dove è possibile vedere la cattedrale di San Pedro, la basilica di San Petronio e le colline intorno a Bologna. Anche nelle giornate limpide è possibile vedere il mare e le montagne prealpine del Veneto.

La leggenda della torre degli Asinelli

Tra i bolognesi c'è una leggenda romantica che narra che la torre degli Asinelli non fu costruita da Gherardo Asinelli, ma è il prodotto di una storia d'amore. Dicono che un giovane abbia visto un giorno una bellissima donna che trasportava sacchi di ghiaia su un asino (asinelli, cioè piccoli asini in italiano).

Perso innamorato di lei, chiede alla mano di suo padre, un ricco nobile, che prende in giro il giovane e gli dice che glielo darà solo se costruirà la torre più alta di tutta Bologna. Il giovane cerca modi per finanziare la costruzione della torre più alta della città, fino a quando non ci riesce. Così la torre degli Asinelli, divenne la dote del matrimonio con la giovane e bella donna e attualmente Questa torre è un simbolo del potere dell'amore.

«L'amore non ha bisogno di essere compreso, deve solo essere dimostrato»

-Paulo Coelho-

Se visiti Bologna, in Italia, non puoi perderti le torri pendenti Garisenda e Asinelli, uno spettacolo dalla sua base alla sua cima, con i suoi magnifici panorami e un'inclinazione che colpisce.

Video: Le due Torri di Bologna come non le avete mai viste. . (Aprile 2020).

Loading...