Trento, città nascosta nelle Alpi

La città di Trento è uno di quei luoghi non troppo conosciuti in Italia, ma una volta scoperti sono un'ottima scoperta per i viaggiatori. È una città di medie e piccole dimensioni con le sue attrazioni, ma grazie alla sua vasta gamma di servizi diventa un campo base ideale per muoversi attraverso un ambiente naturale maestoso.

Trento, la capitale del Trentino-Alto Adige

La città di Trento fa risalire le sue origini ai tempi dei romani. Intendo Ha una lunga storia piena di episodi interessanti. E tra tutti il ​​più noto è il Concilio di Trento (1545-1563) Ci chiamarono tutti a scuola per dirci che lì furono gettate le fondamenta della Chiesa cattolica.

Trento - MartiniDry

Tuttavia, come abbiamo detto, la storia è molto lunga e molte cose sono successe lì. Ad esempio, non è sempre appartenuta all'Italia, infatti, fino alla fine della prima guerra mondiale questo posto apparteneva all'impero austro-ungarico.

Non invano, Trento è la capitale della regione Trentino-Alto Adige, conosciuta anche come Alto Adige, date le sue somiglianze e la vicinanza alle terre austriache e svizzere. Cioè, è un territorio montuoso in cui si fondono le tradizioni più italiane e quelle dei suoi vicini settentrionali, quindi è un'Italia unica e diversa.

Il paesaggio intorno a Trento

Come abbiamo detto, Trento offre una vasta gamma di servizi per i viaggiatori. Pertanto è un posto imbattibile in cui soggiornare e anche per gustare o acquistare la cucina locale. Questo si converte in Trento in un luogo eccellente per stabilirsi e da lì avvicinarsi ai dintorni, pieni di luoghi di interesse.

Trento - Bartek Lichocki

Tienilo a mente Questa zona è anche conosciuta come "Pale Mountains", per i suoi paesaggi peculiari tra le Alpi e le Dolomiti. Cioè, il fascino del paesaggio è indiscutibile, con numerosi luoghi dove praticare sport nella natura.

e ci sono opzioni sia per l'estate che per l'inverno, poiché ci sono molte stazioni sciistiche nella regione, come la più vicina al Monte Bondone o altre famose come Madona di Campiglio.

"La strada di montagna, come quella della vita, non è percorsa con le gambe ma con il cuore."

-Andrés Nadal-

Le attrazioni monumentali di Trento

Tuttavia, una volta stabilito in una delle sistemazioni di Trento, anche la città ha le sue attrazioni, e non è necessario lasciare le sue strade ogni giorno per trovare luoghi di interesse. In effetti, la città ha diversi monumenti molto interessanti e fotogenici.

La piazza del Duomo e la Cattedrale di San Vigilio

Come al solito in Italia, la cattedrale occupa la piazza del Duomo. E curiosamente Il centro di questa piazza è occupato da una fantastica fontana barocca costruita nel 17 ° secolo e dedicata a Nettuno, dio del mare. Qualcosa che attira l'attenzione in una città come Trento, completamente circondata da montagne.

Cattedrale di San Vigilio - Alberto Masnovo

In questa piazza, spiccano i volumi di architettura romanica rappresentati dalla cattedrale, dedicata in questo caso a San Vigilio, patrono della città. Questo tempio fa risalire le sue origini al XII e al XIII secolo, sebbene con il passare del tempo siano stati aggiunti nuovi elementi come il suo campanile e, soprattutto, il suo interno è stato adornato molto, con varie cappelle, tombe e interessanti affreschi.

Una passeggiata nel centro di Trento

Da Plaza del Duomo puoi fare un tour attraente prendendo la Via Belezani. In lei e in tutta questa rete di strade vengono scoperti molti palazzi rinascimentali della città. Edifici come il Palazzo Tabarellio o la magnifica Casa Relia o Casa Cazuffi, sono esempi di architettura di influenza veneziana, dove è comune che le facciate siano piene di dipinti e colori.

Trento - Cardaf

Una fantastica passeggiata tra arte e che deve finire seduti in un ristorante o in una taverna, mangiando i piatti più tradizionali e, soprattutto, bevendo un vino locale, dal momento che nei dintorni di Trento ci sono molte cantine e vigneti.

Sulla cima di Trento: il Castello del Buonconsiglio

Qui i principi e i vescovi che governarono la città risiedettero per secoli, un'intera costruzione ebbe origine nel XIII secolo ma in seguito si trasformò.

Castello di Trento - Andre Goncalves

Oggi vale la pena visitarlo, da allora Si trasforma in un interessante museo storico. Inoltre, sono coperte sale, passerelle, giardini, cortili, celle o torri storiche, alcune di grande valore artistico, come la Torre dell'Aquila, con affreschi dei primi del XV secolo.

E, soprattutto, dal castello c'è un ampio panorama della città e dei suoi dintorni. In queste vedute spicca il Monte Paganella, alto più di 2.000 metri. Una cima raggiungibile con la funicolare, che consente di godere di una vista privilegiata della regione e della catena montuosa alpina.

Loading...