Úbeda e Baeza, due tesori a Jaén

Sono collegati da un'unione indissolubile, al punto che uno non può vivere senza l'altro. Ecco perché sono sempre nominati insieme. Se viaggi a Úbeda devi attraversare Baeza e viceversa. Cosa hanno queste due meravigliose città patrimonio dell'umanità che attirano così tanta attenzione? In questo articolo sveleremo il mistero. Da non perdere

Le sorelle di Jaén

Il legame tra queste due città nel sud della Spagna, più precisamente nel sud-est dell'Andalusia, ha secoli. Il complesso monumentale di Úbeda e Baeza è composto principalmente da chiese e palazzi rinascimentali risalente al 1500 e 1600.

Queste città gemelle condividono le valli di Guadalquivir e Guadalimar e la regione di La Loma. Solo 8 chilometri li separano l'uno dall'altro e nei dintorni è possibile visitare parchi naturali come Cazorla e Despeñaperros.

Sierra de Cazorla - Ana del Castillo

Visitare Úbeda e Baeza è un viaggio nel tempo nell'era rinascimentale, è immaginare com'era la vita nel sedicesimo e diciassettesimo secolo e imparare qualcosa sulle culture musulmane ed ebraiche ad ogni passo che percorri le sue stradine acciottolate.

Cosa visitare a Úbeda?

Un fine settimana in questa zona può essere distribuito come segue: sabato a Úbeda e domenica a Baeza. Le attrazioni più importanti della prima città sono:

  • Piazza Vázquez de Molina: È uno dei migliori esponenti dell'architettura rinascimentale spagnola.
  • Sacra Cappella di El Salvador: mette in evidenza la sua pala d'altare di Alonso de Berruguete e una recinzione che divide la chiesa in due metà.
Cappella di El Salvador, Úbeda - Arena Photo UK
  • Collegiata di Santa María de los Reales Alcázares: è stata completamente ricostruita per quasi 3 decenni e recentemente riaperta al pubblico.
  • Palazzo Juan Vázquez de Molina: noto anche come Palazzo delle Catene, È la tipica costruzione rinascimentale italiana, con archi semicircolari e colonne di marmo. È la sede degli archivi comunali.
Palace of the Chains, Úbeda - Arena Foto Regno Unito
  • Hospital de Santiago: realizzato da Andrés de Vandelvira e attualmente un centro espositivo e congressuale.

Cosa visitare a Baeza?

Nel tuo passaggio attraverso questa bellissima città non puoi perderti:

  • Plaza de Santa María: è il monumento più importante di Baeza. Al centro spicca una fontana in pietra.
Piazza Santa Maria, Baeza - villorejo
  • Cattedrale di Baeza: lo era chiamato Bene di interesse culturale ed è un fedele esponente dell'arte di Andrés de Vandelvira. La custodia processionale è uno spettacolo meraviglioso.
  • Piazza Pópulo: con una bella fontana chiamata Lions e grande che occupa una buona porzione della piazza.
  • Palazzo Jabalquinto: la sua facciata è bellissima con i suoi abbondanti motivi ornamentali. È l'attuale sede dell'Università Internazionale dell'Andalusia (UNIA).
Palazzo Jabalquinto, Baeza - Ana del Castillo
  • Vecchia Università: è lì che ha insegnato lo scrittore Antonio Machado quando divenne una scuola superiore. Come università è stata la prima del suo genere nella provincia di Jaén.

Sull'oliveto / fu visto il gufo / volare e volare.

A Santa Maria / un ramo verde / volo portato.

Campo de Baeza, / Ti sognerò / quando non ti vedrò!

-Fragment del poema «Campos de Baeza», di Antonio Machado-

Hai più giorni disponibili? Visita i dintorni

Il weekend avrà sicuramente volato mentre attraversi piazze, chiese e palazzi. ma hai ancora molto da sapere nella zona! Se hai preso qualche altro giorno libero ti proponiamo questi siti:

  • Linares: la città ideale per lo shopping. I negozi vendono vestiti, scarpe e accessori a prezzi abbastanza convenienti. Tra borse e pacchetti non dimenticare di visitare i musei di Andrés Segovia e Raffaello.
  • Sabiote: la sua città vecchia è stata dichiarata Sito artistico storico nel 1972. Il castello medievale è il momento clou dalla città Da esso si può godere di splendide viste panoramiche.
  • Canena: Ha un bellissimo centro benessere, chiamato San Andres. Se preferisci l'arte alla spiaggia, puoi visitare il suo castello medievale in perfette condizioni.
  • Cazorla: È davvero un bel posto se sei un amante della natura. Da questa città si entra nel Parco Naturale della Sierra de Cazorla, Segura e Las Villas.
Cazorla - patjo
  • Jaén: la capitale della provincia. Ricco di strade ripide e molte piste. I bagni arabi, il Castello di Santa Catalina e la Chiesa della Santa Cattedrale dell'Assunzione della Vergine sono le attrazioni più importanti.
  • Sierra de Mágina: si trova nel sud della provincia e contiene la vetta più alta di Jaén, con 2167 metri di altezza. Un bel posto per godersi le tipiche montagne andaluse.

¡Non ti pentirai della tua fuga attraverso la bellissima Úbeda e Jaen!