Cosa vedere a Porto

Sapendo che il Il centro storico di Porto è dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UnescoSi può rapidamente immaginare la risposta alla domanda, cosa vedere a Porto? È un'importante destinazione culturale e urbana situata nel nord del Portogallo.

C'è una frase in Portogallo che mira a definire alcune delle sue città principali:

Lisbona si diverte, Coimbra canta, Braga prega e opere di Porto

Questo perché Porto è una delle città più sviluppate del paese e uno dei suoi oggetti di scena economici, il che non significa che non sia enormemente attraente.

Porto sulle rive del Duero

L'immagine più emblematica della città è la zona di Ribeira, sulle rive del Duero. È il vecchio quartiere marino della città, lì le case affollate sono costruite più tradizionali su una collina.

Ribeira - Nestor Noci

Le case più vicine al fiume hanno facciate colorate e oggi sono stati trasformati in innumerevoli taverne e ristoranti per i turisti, poiché tutti coloro che visitano Porto, camminano in più di un'occasione per queste strade.

È difficile non entrare in questi stabilimenti per assaggiare le prelibatezze della cucina locale, in particolare l'ampia varietà di piatti il ​​cui ingrediente principale è il merluzzo, cucinati in centinaia di modi.

Tutti quei ristoranti Hanno le loro terrazze all'aperto per godersi la vista sulla Ribeira. Una bellissima vista panoramica sul fiume, i ponti che lo attraversano e la città situata sull'altra sponda, Vila Nova de Gaia.

I ponti di Porto

Ci sono diversi ponti che attraversano il Douro e collegano Porto con Vila Nova de Gaia. di Due ponti spiccano tra questi ponti: il ponte María Pia e il ponte Luis I.. Entrambi convertiti non solo in importanti infrastrutture, ma in attrazioni monumentali da soli.

Il ponte María Pia è per uso ferroviario e ha un unico arco di 345 metri di luce. È un gioiello dell'ingegneria del ferro che è stato sviluppato durante il diciannovesimo secolo, da quando è stato completato nel 1887.

Pochi anni dopo il Ponte Luis I. Fu completato nel 1886 ed è stato progettato da uno dei discepoli di Gustave Eiffel. Da allora questo arioso e imponente ponte è diventato uno degli emblemi della città.

Ponte Luis I - Mapics

Continua ad essere la principale connessione tra le due sponde del fiume e può essere attraversata a piedi, in auto o in tram. Attraversarlo è d'obbligo a Porto. Non solo per ammirare questa grande opera e le viste che offre, ma anche per conoscere le cantine del porto, che paradossalmente si trovano a Vila Nova de Gaia.

Le chiese di Porto

Come abbiamo detto all'inizio, il centro storico è patrimonio dell'umanità per i suoi importanti monumenti. E tra tutto quel set i templi storici della città attirano l'attenzione.

Uno di questi è la Cattedrale o Sé, il cui aspetto è più vicino a quello di una fortezza medievale che a un tempio. La sua costruzione iniziò nel XII secolo in forme romaniche e quelle origini attestano le due torri gemelle della sua facciata che fiancheggiano un bellissimo rosone.

Cattedrale di Porto - Efired

La Cattedrale si trova su una spianata sopraelevata e da lì si può vedere il Palazzo Vescovile del 18 ° secolo e la gogna dove furono giustiziati i dannati. anche È un ottimo punto di vista sulla città.

Molto vicino è il Chiesa di Dos Grilos, un tempio che è considerato un pioniere dell'architettura barocca del Portogallo e al cui interno è esposta la collezione di un interessante Museo di Arte Sacra.

Ci sono molte altre chiese a Porto, ma se solo una fosse menzionata, quella sarebbe quella dei chierici. Un tempio barocco, con una torre di 76 metri che oltre a servire come campanile storicamente era anche un faro per i navigatori fluviali.

Porto e le piastrelle

La tradizione delle piastrelle applicate all'architettura è tipica in Portogallo e anche a Porto, dove ci sono esempi molto interessanti di epoche diverse e in vari tipi di edifici.

Per esempio le chiese di San Ildefonso o la Cappella delle Anime di Santa Caterina mostrano facciate ricoperte di ceramiche Illustrato con immagini bianche e blu.

Cappella delle anime - Karol Kozlowski

Nel frattempo, La stazione di San Bentao ha una serie di piastrelle più moderne e colorate. Sono stati realizzati nel 1930 e si può vedere una hall piena di tessuti piastrellati in cui sono collegati episodi storici della città.

Le tradizioni a Porto

Oltre alle piastrelle ci sono altre tradizioni interessanti a Porto. Uno di questi è la ricca gastronomia. Per assaggiarlo, abbiamo già indicato che la Ribeira è un luogo ideale, così come puoi visitare i ristoranti vicino al Palacio de la Bolsa, un altro degli edifici eccezionali del complesso monumentale.

Anche se se vuoi vedere e acquistare i prodotti classici dei piatti di Porto puoi anche andare nei negozi più antichi del centro, o meglio ancora, a Mercato di Bolhao. Un mercato tradizionale integrato in un monumento storico e molto popolare.

E logicamente quando parliamo di tradizioni culinarie a Porto, da non perdere il vino di Porto, un famoso vino dolce in tutto il pianeta e che per secoli porta il nome e il gusto della città nei cinque continenti.

Video: Porto - Storia e divertimento a costo zero! (Ottobre 2019).