6 angoli segreti di Berlino che non conoscevi

Berlino, la capitale della Germania, è la città più popolosa del paese con circa 3,4 milioni di abitanti. Una città che si caratterizza per la sua enorme ricchezza culturalePer questo motivo, è stato riconosciuto dall'UNESCO come "Città Creativa" nel 2006.

Ci sono angoli molto noti e popolari a Berlino, ma ancheci sono luoghi molto significativi che a volte passano inosservati. Ti mostreremo 6 angoli segreti e impressionanti di Berlino che probabilmente non conoscevi e che puoi visitare gratuitamente.

Piattaforma 17 - Fino a Krech / Flickr.com

Un luogo pieno di storia che ci trasporta nella Germania nazista. Il 18 ottobre 1941, un treno speciale partì da questa stazione i cui viaggiatori erano 1.251 ebrei di Berlino deportati nel ghetto di Lodz (Polonia). Fu il primo di 186 convogli destinati ai diversi campi di concentramento.

La compagnia ferroviaria, Deutsche Bahn, ha reso questo posto un memoriale. Nel 1998, a seguito di una gara d'appalto pubblica, furono installate 186 piastre che rappresentavano ciascun convoglio. In essi è possibile visualizzare la data di partenza e la destinazione in cui sono stati espulsi.

Piattaforma 17 - János Balázs / Flickr.com

Puoi visitare la piattaforma 17 in qualsiasi momento e gratuitamente. È uno degli angoli segreti di Berlino che non ti lascerà indifferente.

Bebelplatz - Anna /Flickr.com

Da questa piazza è possibile vedere importanti edifici, simboli della città, come la Biblioteca reale dell'Università di Humboldt e l'Opera nazionale.

10 maggio 1933, Questo posto è stato teatro dell'incendio di libri da parte della Gioventù Hitleriana. Problemi di autori come Karl Marx e Heinrich Mann, tra migliaia e migliaia che hanno espresso idee contrarie a quelle del regime, sono stati bruciati.

Qui puoi vedere una particolare installazione artistica di Micha Ullmann. Attraverso un vetro sul pavimento, puoi vedere una biblioteca sotterranea con scaffali vuoti e una targa un appuntamento impressionante:

"Era solo un preludio, dove i libri venivano bruciati, anche le persone finivano per bruciare."

-Heinrich Heine-

Opera di Micha Ullmann, Bebelplatz - Alexander Glintschert / Flickr.com

È anche possibile visitare questo luogo significativo gratuitamente e in qualsiasi momento.

Grazie alla Society for Research and Documentation of Underground Structures, Puoi fare visite guidate ai diversi rifugi sotterranei utilizzati durante la guerra.

Berliner Unterwelten - escpeapalumni / Flickr.com

Questi luoghi sono attrezzati come erano durante la guerra. Questo, insieme alla spiegazione delle guide, offre la possibilità di sapere in parte come la popolazione civile ha vissuto la lotta.

Le visite guidate sono disponibili in spagnolo, ultimi 90 minuti e hanno un valore di € 10. Si consiglia di prenotarli in anticipo attraverso il tuo sito web.

Si trova all'estremità opposta della Porta di Brandeburgo. Fu progettato dall'architetto Friedrich Schinkel, nel 1818, in memoria dei caduti nelle guerre napoleoniche. Più tardi, alla fine della seconda guerra mondiale e il sollevamento del muro, È stato riconosciuto come un "monumento per le vittime del fascismo e del militarismo".

All'interno c'è solo una replica della scultura di Käthe Kollwitz, chiamata "Madre con il figlio morto". Questo lavoro rappresenta l'esperienza dell'artista, che ha perso suo figlio nella prima guerra mondiale.

Interior Neue Wache - (a) artwork / Flickr.com

La scultura si trova sotto un'apertura del tetto, quindi è esposta a pioggia, neve o sole. Questo fa parte del lavoro, come un modo di dimostrare la fragilità dell'essere umano, soprattutto quando si tratta di conflitti militari.

Puoi visitare questo luogo tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00 gratuitamente.

Galleria del lato est - Olivier Bruchez / Flickr.com

In Mühlenstrasse e vicino al fiume Sprea è una parte del muro di Berlino di 1.316 metri.Più di 100 artisti hanno decorato ciò che resta del muro con dipinti la cui idea centrale è la libertà. È considerata la più grande galleria all'aperto del mondo.

Un posto da non perdere. È completamente gratuito e senza limiti di tempo.

Quartiere ebraico - Alexander Glintschert / Flickr.com

Il quartiere ebraico di Berlino è Si trova ad est della città. Qui puoi trovare infiniti elementi che riflettono la storia del popolo ebraico in Germania

È considerato un museo a cielo aperto, poiché basta percorrere le sue strade in modo da iniziare ad immergerti nella storia di questi immigrati. In Scheunenviertel puoi apprezzare sia la sofferenza che la riconciliazione.

Oltre a questo importante aspetto, il quartiere offre anche ai suoi visitatori luoghi ricreativi, impregnato di romanticismo moderno, come caffè e ristoranti.

Ci sono sei angoli che rappresentano l'altro lato di Berlino, forse il meno gentile, quello che ricorda episodi oscuri della storia. Ma niente come conoscerli per impedire loro di ripetersi.

Video: Mis encuentros con lo insólito, Sol Blanco-Soler (Ottobre 2019).