Praga, una città di cui innamorarsi a prima vista

Praga è considerata una delle città più belle del mondo. La capitale della Repubblica Ceca, costruita sulle rive del fiume Moldava, è una città di cui innamorarsi a prima vista.

Conosciuta come la città delle cento torri e anche come la città d'oro, Praga è una delle venti città più visitate al mondo. La bellezza del suo patrimonio storico, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1992, è la sua principale attrazione turistica.

Tuttavia, Praga è molto più di una città che eredita splendidi monumenti del passato. Praga è anche una città cosmopolita, in cui convivono l'antico e il moderno, il romantico e il frettoloso, ciascuno nel suo spazio.

Stare Mesto, la città vecchia di Praga

La città vecchia o la città vecchia di Praga è la zona più famosa e pittoresca di Praga. Prende il nome dall'insediamento originale della città, fondato nella seconda parte del IX secolo. La Piazza della Città Vecchia e l'orologio astronomico spiccano nella Città Vecchia.

La Piazza della Città Vecchia è il centro della vita pubblica della città sin dal Medioevo. Al suo interno si trova l'edificio del Municipio della Città Vecchia, uno degli edifici storicamente più preziosi della città.

il Orologio astronomico Praga è l'orologio medievale più conosciuto al mondo. Si trova nella Torre del Municipio della Città Vecchia. Questo orologio fu costruito nel 1490, sebbene il meccanismo del quadrante astronomico, la parte più antica dell'orologio, risale al 1410.

Orologio astronomico - Vlad.Romensky / Shutterstock.com

Un altro monumento fondamentale della Città Vecchia di Praga è il Torre delle Polveri, un edificio annerito oggi costruito nel 1475 come una delle 13 porte delle mura fortificate della città. Questa torre fu distrutta da un incendio nel 1541, anche se fu ricostruita poco dopo. Nel 17 ° secolo, questa torre iniziò ad essere utilizzata per immagazzinare polvere da sparo, da cui deriva il suo nome attuale.

Uno degli edifici più importanti di tutta la città di Praga è il Casa municipale, situato in quello che era l'ex sito della Corte Reale, vicino alla Torre delle Polveri.  La casa municipale è il più importante edificio in stile Liberty a Praga.

Casa municipale - kavalenkau / Shutterstock.com

Nella visita al centro storico di Praga il visitatore non può perdere il Clementinum, la cui fondazione risale al IX secolo e che fu in seguito l'ex quartier generale del collegio e dell'università dei Gesuiti. Il Clementinum è il secondo complesso architettonico più grande di Praga. Sede della Biblioteca Nazionale, all'interno è possibile visitare la Cappella degli Specchi, la Biblioteca Barocca e la Torre Astronomica.

Malá Strana, la piccola città

Dall'altra parte del fiume Moldava c'è la cittadina (Malá Strana, in ceco). il Ponte Carlo, il monumento più famoso di Praga, comunica entrambe le parti della città. Il Ponte Carlo iniziò a essere costruito nel 1357 sotto il regno di Re Carlo IV, anche se non fu completato fino all'inizio del XV secolo. Con 500 metri di lunghezza e 10 metri di larghezza, sorvegliato da 30 statue, 15 su ciascun lato lungo l'intero percorso, il Ponte Carlo è il secondo ponte più antico della Repubblica Ceca.

Ponte Carlo - courtyardpix / Shutterstock.com

La piccola città, fondata nel 1257, è uno dei quartieri più antichi e storicamente importanti di Praga.

Va notato nella piccola città il Chiesa di San Nicola, massimo esponente dello stile barocco della città. Un'altra delle sue attrazioni più importanti è la Chiesa di Nostra Signora della Vittoria, all'interno della quale si trova la famosa statua del Bambino Gesù di Praga.

Chiesa di San Nicola - Felix Lipov / Shutterstock.com

Hradcany, il distretto del castello

Il distretto di Hradcany o Castello è il distretto di Praga che comprende il famoso Castello di Praga e l'area circostante.

il Castello di Praga È un complesso architettonico composto da diversi palazzi ed edifici collegati da piccole strade, che comprende il Convento di San Jorge, la Torre delle Polveri e la Callejón del Oro, tra gli altri elementi rilevanti. Si distingue, tra le altre cose, per essere la più grande fortezza medievale del mondo.

Castello di Praga - TTstudio / Shutterstock.com

Nel distretto del castello c'è anche il Cattedrale di San Vito, che è l'edificio religioso più importante di Praga. La sua costruzione iniziò nel 1344 ma non fu terminata fino al XIX e XX secolo, aprendo finalmente le sue porte al pubblico alla fine del 1929.

Cattedrale di Praga - TTstudio / Shutterstock.com

il Vicolo d'oro È un altro posto dove ogni visitatore dovrebbe andare. È una strada stretta e breve dove gli orafi vivevano in città durante il 17 ° secolo.

Il luogo di culto per i pellegrini è Il Loreto, uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio della Repubblica Ceca, le cui origini risalgono al 1626. Il luogo più importante di El Loreto è la replica di La casa della Vergine Maria, situata nella parte centrale del chiostro.

El Loreto - Waj / shutterstock.com

Infine, va notato in quest'area il Monastero di Strahov, fondata nel 1143 che ha una bellissima biblioteca e una galleria di grande rilevanza.

Nove Mesto, la nuova città

Nel XIV secolo, Carlo IV ampliò la Città Vecchia, fondando la Città Nuova.

In questa parte di Praga va notato Piazza Venceslao, nel centro della città. Questa piazza fu fondata nel 1348. Piazza Venceslao è lunga 750 metri e larga 60 metri. Il suo edificio più famoso è il Museo Nazionale di Praga, il cui edificio fu completato nel 1890.

Piazza Venceslao - Iakov Filimonov / Shutterstock.com

Josefov, il quartiere ebraico

Il quartiere ebraico ebbe origine nel Medioevo e fu integrato a Praga nel 1850. Alla fine del XIX secolo fu completamente rinnovato, sebbene le sei sinagoghe, il cimitero e il municipio fossero conservati.

Sinagoghe di Praga - Mariusz Switulski / Shutterstock.com

Costruito in epoche diverse tra il XV e il XIX secolo, il Sinagoghe del quartiere ebraico di Praga costituiscono interessanti centri di interesse culturale, religioso e storico.

il Vecchio cimitero ebraico di Praga, Un altro posto che merita di essere visitato è un posto travolgente, per il quale sembra che il tempo non sia passato. Fu creato nel 1439 e per 300 anni fu l'unico luogo in cui gli ebrei potevano essere sepolti in città. Ciò causò quella curiosa forma di sepoltura avvenuta, impilando alcune tombe su altri.

Cimitero ebraico - Ivan Pshenichnyuk / Shutterstock.com

“È sufficiente ascoltare una musica in modo che le chiese e i palazzi di Praga raccontino le storie che conoscono; parlano da soli. »

-Rainer María Rilke-

Loading...